L’Aquila presentata la 728esima Perdonanza: edizione speciale. Tanti big in campo per la parte artistica

Da Fabri Fibra a Baglioni, ma ci sono anche Diodato, Vecchioni e altri

di Alessio Ludovici | 10 Agosto 2022 @ 13:36 | PERDONANZA
728esima Perdonanza
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Presentata questa mattina all’Aquila, presso l’auditorium del Parco, la 728esima edizione della Perdonanza Celestiniana. Un’edizione speciale, segnata dall’attesissima e storica visita del pontefice che aprirà la porta Santa: sarà la prima volta che un pontefice aprirà la porta santa dal 1294.

Incontro con la stampa aperto da un video per presentare l’edizione.  A fare gli onori di casa il sindaco, Pierluigi Biondi, l’assessore Raffaele Daniele che ha presentato il programma istituzionale, e il maestro Leonardo De Amicis che per il quinto anno ha curato, gratuitamente, il programma artistico. In apertura il sindaco ha voluto omaggiare due protagonisti della storia della Perdonanza, in occasione del 40° anno della Perdonanza “moderna”, Errico Centofanti e il compianto sindaco Tullio De Rubeis. 
Biondi ha ribadito che si tratta dell’edizione probabilmente “più importante della storia, dovuta alla presenza di sua santità per la messa, l’angelus in mondovisione e chiaramente per l’apertura della porta”. La bolla del perdono come di consueto sarà esposta nella basilica di Collemaggio.
Biondi ha anche anticipato una novità, il Premio del Perdono, “da assegnare annualmente a uomini e donne che si impegnano per la difesa dei più deboli e il dialogo tra le culture”. Il sindaco quindi ha accennato ad alcuni novità organizzative, la gradinata davanti la porta santa “al posto della vecchia scarpata”, “il sito internet aggiornato”. Infine i ringraziamenti: ” Tutto quello che facciamo non sarebbe possibile senza il contributo professionale ,umano ed economico di tante persone compresi i gruppi storici, gli sbandieratori e gli sponsor privati con oltre 30mila euro raccolti in questa edizione” e tra questi l’Ance dell’Aquila, la Fondazione Carispaq, banche come Bper e Bcc, ma anche importanti aziende del territorio.

Il programma istituzionale

Si parte venerdì 19 agosto con l’inaugurazione della gradonata davanti la porta Santa. Il 21 agosto verrà invece riscoperta la Madonna col bambino di Saturnino Gatti, il 22 agosto il passaggio di consegne delle Dama e del Giovin signore.  Si prosegue il 23 con corteo della bolla, anticipato per la visita del papa e i cui dettagli saranno resi noti venerdì in una conferenza stampa. Il 24, quindi, il premio del Perdono. Il 25 agosto a San Silvestro la presentazione della Croce del perdono e la Pastorale della perdonanza. Il 26 l’omaggio ai cardinali di una pubblicazione Città del perdono.

Il programma artistico

Novità anche nel programma artistico. Intanto il Perdonanza Village, un format per i giovani con momenti di spettacolo e talk, tra gli altri parteciperà Emis Killa.

Il 23 agosto apertura a Collemaggio, l’apertura narrata cantata con l’orchestra del conservatorio, 70 – 80 elementi e ad alternarsi sul palcoscenico ci saranno Diodato, Vecchioni, Gaia, Lda, Tony Hadley, Anna Foglietta, Daniele Pecci ed altri.

Il 24 a piazza Duomo torna il Gran gala di danza con Eleonora Abbagnato, etoile dell’opera di Parigi. Il 25 è la volta di L’Aquila suona, l’isola sonante che riempirà tutto il centro storico. Il 26 a piazza Duomo Fabri Fibra, il 30 la grande chiusura con Claudio Baglioni a Collemaggio con l’orchesta del Conservatorio dell’Aquila, un concerto per la pace ha specificato De Amicis. 

“Mi emoziono sempre – ha aggiunto il direttore artistico – la Perdonanza la seguivo da ragazzo e volevo esprimere una visione di adeguamento di questo evento da un punto di vista artistico. Il rapporto con il comitato  Perdonanza è importante ed abbiamo interagito. Negli anni ho proposto il teatro del perdono, un agorà importante dove le persone potessero incontrarsi”. 


Print Friendly and PDF

TAGS