L’Aquila, pienone al Fattori per il 3 nazioni: L’Italia domina la competizione

di Enrico M. Rosati | 29 Luglio 2023 @ 05:00 | SPORT
Print Friendly and PDF

L’AQUILA   –  Il Tommaso Fattori torna al centro del grande rugby venerdì 28 luglio con un triangolare da ricordare, Italia, Scozia e Irlanda, una sfida per misurarsi con la competizione e capire lo stato del Rugby femminile nel mondo. 

In tal senso, la prima considerazione è che siamo in un periodo di grande rinascimento del rugby femminile, che soprattutto quando si tratta di U18 e U20, brilla per colpi di scena e grande tecnica. 

La prima partita, tra Irlanda e Italia, viene decisa dalla forza fisica e dalla resilienza italiana che, sfruttando un buco nella difesa irlandese, sfonda e schiaccia la palla oltre la linea di meta già nel primo minuto. Le irlandesi provano a riportare la partita sotto controllo e, con il passare del tempo, sembrano riuscire a prendere sempre più piede e dettare il ritmo di gioco. Allo scadere del tempo la partita si conclude con un solido 17-14 per l’Italia. 

Diverso il match tra Scozia e Irlanda, molto più equilibrato sull’aspetto fisico, che vede le due nazionali impegnate in un testa a testa per il dominio della palla. A differenza della partita con l’Italia, che ha visto le verdi sempre in rincorsa, questa volta l’Irlanda parte con il piede giusto. Poco prima di metà partita, però, la Scozia sfrutta lo stesso varco sull’ala sinistra che aveva portato l’Italia in meta e va in vantaggio, trasformando correttamente. l’Irlanda non demorde, e con una serie di azioni solide va conquista i 5 punti. La trasformazione, però, risulta quasi impossibile e non trova i pali. Le verdi non mollano, e la 1 con un’azione spettacolare parte da metà campo e, implacabile, sfonda ogni tentativo di difesa volando a meta. La trasformazione va a buon fine, e l’Irlanda passa in vantaggio. Il match è un tira e molla, e a 10 minuti dalla fine la Scozia prende il sopravvento e con due mete consecutive si assicura la vittoria in modo netto, 21-12. 

L’Irlanda, quindi, in questo triangolare arriva terza. La partita tra Italia e Scozia determinerà la vincitrice. 

La finale inizia con una solida performance italiana che, a inizio partita, detta il ritmo e porta il risultato 5-0. L’Italia ha un chiaro predominio nel campo, pressa con tenacia e ardore, dimostrando di poter gestire la partita a piacere. 10-0, purtroppo per le azzurre le trasformazioni non trovano riposo tra i pali. Le italiane, però, sembrano riposare sugli allori, e le scozzesi, approfittando di un momento di distrazione, prendono il sopravvento facendo meta e trasformando correttamente. 

10-7. 

L’Italia tiene duro fino al fischio finale. E così si conclude questo tre nazioni, vinto dall’Italia. 

Di seguito le interviste al Sindaco Pierluigi Biondi e al Presidente Mauro Scopano

 

 

 


Print Friendly and PDF

TAGS