L’Aquila, Pezzopane: “Una bella energia a Paganica”

di Redazione | 29 Maggio 2022 @ 17:29 | VERSO LE ELEZIONI
Print Friendly and PDF

L’AQUILA  –  La candidata sindaca Stefania Pezzopane afferma di aver trovato una bella energia a Paganica durante il volantinaggio avvenuto in mattinata.

“Una bella energia questa mattina a Paganica, ha accompagnato il volantinaggio di Stefania Pezzopane e dei candidati locali della coalizione Democratica e Progressista. Prima nei quartieri del progetto case Paganica2 e dei map, poi fino al centro del paese. Moltissime le persone che hanno accolto i candidati, raccontando i problemi quotidiani e la forte delusione per come hanno visto trascurati i paesi, persino Paganica, pur essendo il centro abitato più grande dopo L’Aquila. Dall’assenza persino della manutenzione ordinaria ai problemi di comunità irrisolti da cinque anni, oltre ad un forte scoramento da parte di chi non vede avviata la ricostruzione dell’abitazione di proprietà, sono state le indicazioni più frequenti che i cittadini hanno consegnato ai candidati. D’altronde è sufficiente un rapido giro nella zona rossa nel centro storico di Paganica, e ciò che balza agli occhi è il silenzio in cui è immersa la vegetazione, che ha sopraffatto abitazioni e macerie” afferma Pezzopane “Lo stallo non è soltanto della ricostruzione privata, raccontano i cittadini, ma anche dello sviluppo e delle opportunità. Scuola, lavoro per le generazioni future e sicurezza, sono le preoccupazioni maggiori emerse durante la passeggiata. Non ricostruita la scuola media per la quale esisteva un progetto esecutivo di cui non si è saputo più nulla. Non realizzata la Caserma dei Carabinieri che, collocata al centro del paese e potenziata, secondo il progetto fermo dal 2019, sarebbe un presidio importante. Eppoi il lavoro. Le persone sono preoccupate di come saranno spese le tante risorse di cui sentono parlare. Chiedono che ci sia lavoro vero e regolare, e un’occasione per tutti, non soltanto per pochi. Infine l’ospedale. Molti lamentano le lunghissime liste d’attesa, in particolare per gli esami diagnostici, che tante famiglie non possono permettersi di accorciare, rivolgendosi al privato. La nostra campagna è fra le persone, sui loro problemi e le loro aspettative. Il futuro della città e dei paesi del territorio aquilano, lo costruiamo insieme a loro.” conclude Pezzopane


Print Friendly and PDF

TAGS