L’Aquila, Pezzopane, la scelta di scendere in campo

di Redazione | 03 Maggio 2022 @ 09:31 | VERSO LE ELEZIONI
scendere in campo
Print Friendly and PDF

L’AQUILA  –  La deputata del PD e candidata Sindaca Stefania Pezzopane spiega in una lettera aperta il motivo della sua scelta di scendere in campo. 

“Ho deciso di candidarmi a Sindaca dell’Aquila perché voglio mettere tutta me stessa, la mia forza, il mio percorso, le mie relazioni romane ed europee al servizio degli interessi veri e reali della città e del territorio. Ho fatto questa scelta attraverso un percorso plurale e condiviso supportata da forze politiche, gruppi civici, cittadini e cittadine. Voglio portare avanti insieme a voi, un progetto strategico per una città che sappia creare sviluppo, occupazione e che si sappia, finalmente, ricostruire. In questi anni in Parlamento ho scelto di lavorare sodo per L’Aquila – e per tutto il suo territorio – con infinite iniziative e tanti bei risultati di cui sono orgogliosa, come creare nuove opportunità e trasferire miliardi per la ricostruzione e per lo sviluppo sociale ed economico. Assisto però ogni giorno ad una dispersione di queste risorse senza una strategia di sviluppo, senza una funzione definita, senza un segno ed un sogno per le nuove generazioni. Soffro per l’abbandono dei borghi, dei paesi e della periferia e per il centro storico senza una missione. Prima di tutto, per me, c’è L’Aquila, non il mio destino personale. Prima di tutto c’è il futuro ed il cambiamento per L’Aquila nuova e grande. Prima di tutto ci sono le donne che in me vedono un riscatto, i giovani che ho incontrato nelle scuole e nelle Università, le imprese che soffrono ma che vogliono crescere, le persone in cerca di lavoro, i lavoratori precari e delle aziende, dei call center e della sanità, della cultura e di ogni luogo, spazio sociale e realtà che ho seguito in questi anni. Voglio risolvere con tutti voi i problemi quotidiani, ma insieme costruire una strategia che ridia forza a valore a L’Aquila in Abruzzo ed in Italia. Ho scelto di candidarmi perché amo L’Aquila e scelgo L’Aquila. E la voglio più forte, accogliente, partecipata e competitiva.” 


Print Friendly and PDF

TAGS