L’Aquila, operazione anti droga “Magnetic box” della Polizia: si costituisce il capo dell’organizzazione

di Redazione | 03 Novembre 2021 @ 10:45 | CRONACA
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Si è costituito ieri a Roma il 36enne Ermin Dashi, considerato il capo della presunta organizzazione criminale coinvolta nel traffico di droga, soprattutto cocaina.

Lo scrive oggi il quotidiano Il Messaggero.

Dashi, difeso dall’avvocato Mauro Ceci, attualmente è in carcere di Regina Coeli a Roma.

Ora la Polizia è alla ricerca di altri due latitanti.

Dashi era sfuggito agli arresti effettuati lo scorso 26 ottobre eseguiti dalla squadra mobile della Questura di L’Aquila, coadiuvata dal Reparto Prevenzione Crimine e da Unità Cinofile, all’ordinanza di misura cautelare emessa dal gip del Tribunale Ordinario del capoluogo abruzzese su richiesta della dda della Procura della Repubblica di L’Aquila.

L’operazione della Polizia, è stata denominata “Magnetic box”, poichè gli arrestati nascondevano la cocaina con dei magneti.

All’alba del 26 ottobre finirono agli arresti 5 in carcere e 2 ai domiciliari.

Tra i reati contestati, associazione a delinquere di stampo mafioso e associazione finalizzata al commercio di droga, spaccio di stupefacenti, estorsione, sequestro di persona, rapina. Furono sequestrati più di due chili di cocaina.

 


Print Friendly and PDF

TAGS