L’Aquila, oggi inaugurato l’anno accademico dell’Abaq

di Redazione | 26 Novembre 2021 @ 14:58 | CULTURA
Print Friendly and PDF

L’AQUILA –  Si è svolta oggi presso il Teatro dell’Accademia di Belle Arti dell’Aquila, ABAQ, l’inaugurazione del nuovo anno accademico 2021/2022. Una cerimonia che si è svolta in presenza e dopo due anni di assenza a causa dell’emergenza Covid 19, con un ospite d’eccezione in collegamento da Milano: Achille Mauri presidente di Messaggerie Italiane e dello StudioMauri e fratello di Fabio Mauri,artista di fama internazionale sperimentatore di modalità espressive molteplici.

A Fabio Mauri (Roma 1926 – 2009)  docente di estetica presso ABAQ dal 1979 al 1996, l’Accademia ha voluto dedicare una mostra dal titolo Un caro affettuoso saluto a tutti voi che prende spunto dalla frase finale di una lettera inviata dall’artista ai suoi allievi durante un periodo di malattia e nella quale si scusa per la lunga ed obbligata assenza. L’esposizione, curata da Maria D’Alesio, è allestita nel Foyer del Teatro e nel nuovo padiglione, è stata inaugurata proprio oggi insieme ai nuovi spazi per la didattica. 

La cerimonia di questa mattina è servita al Presidente dell’Accademia di Belle Arti Rinaldo Tordera per illustrare l’attività dell’istituzione con i progetti attuati e quelli da attuare. Per questo nuovo anno il numero degli iscritti non è cambiato attestandosi intorno ai quattrocento, mentre le nuove i iscrizioni sono al momento novantacinque “In questo ultimo anno – ha dichiarato il Presidente – abbiamo lavorato soprattutto per far conoscere la nostra Accademia allargando le collaborazioni con gli enti pubblici ma anche e soprattutto con le realtà private del nostro territorio. Abbiamo infatti dato seguito ad alcune convenzioni già in essere con gli uffici territoriali del ministero della Cultura per quanto riguarda il restauro, ma abbiamo anche attivato sinergie con realtà private che lavorano nel settore dell’arte e della creatività contemporanea per dare la possibilità ai nostri studenti di frequentare stage altamente formativi perché a contatto con il mondo del lavoro. Abbiamo anche sistemato alcuni procedimenti burocratici fondamentali per lo svolgimento della nostra attività come quello relativo al nostro teatro che, avendo adesso l’agibilità per i pubblici spettacoli, è a disposizione anche della città e della regione”.

Anche l’anno accademico appena terminato ha confermato l’alto livello qualitativo dell’offerta formativa dell’istituzione aquilana tanto che, molti studenti hanno ricevuto riconoscimenti importanti nel panorama delle accademie italiane come la partecipazione di sette allievi al Premio Nazionali delle Arti che si svolgerà il 3 dicembre prossimo a Sassari, oppure la vittoria  di una studentessa, Lucia Cantò, del prestigioso Talent Price 2021. Ci sono poi le attività svolte con il MAXXI L’Aquila, la formazione di alcuni allievi quali mediatori culturali presso il museo, oppure la partecipazione alla prima edizione del Festival delle Arti Perfomative 1.0. E poi ci sono i cantieri di restauro, moltissimi anche nell’anno appena passato con alcuni che proseguiranno in questo appena iniziato. Uno su tutti, la collaborazione con il Comune di Amatrice per il restauro di alcune opere danneggiate dal sisma del 2016, un progetto che oltre al valore formativo e didattico ha anche un altissimo valore etico e sociale. Non da ultima la collaborazione con la Casa d’Aste dell’Aquila Gliubich che ha offerto la possibilità di stage retribuiti ad alcuni studenti nei settori della fotografia e della catalogazione. E naturalmente non è mancata e non mancherà l’attenzione per una migliore e sempre più qualificata offerta formativa. Esempio ne è l’inaugurazione, oggi, del nuovo padiglione di circa 600 mt quadrati a servizio dei corsi di Arti Visive e del moderno laboratorio treD FabLab. C’è poi da riscontrare l’ottimo successo di alcuni nuovi corsi come quello di Fotografia e di Fumetto.

“Il nuovo anno accademico – ha sottolineato la Direttrice ABAQ Maria D’Alesio arriva anche con una importante novità l’adesione della nostra Biblioteca nel circuito SBN ( Servizio Bibliotecario Nazionale) Nazionale che permetterà l’apertura non appena le condizioni della pandemia lo permetteranno, al pubblico. Si tratta di una biblioteca tra le più fornite in Abruzzo sul fronte dell’ arte Contemporanea che, siamo certi, sarà d’aiuto a molti ricercatori, studenti anche universitari ed appassionati. Poi oggi inauguriamo nuovi spazi indispensabili per una didattica al passo con i tempi e facciamo  un doveroso omaggio a Fabio Mauri, ad un artista importantissimo che ha lasciato un’impronta indelebile nella storia della nostra Accademia. Il lavoro da fare – ha concluso la direttrice – anche per questo nuovo anno accademico sarà quello di offrire ai nostri studenti risposte certe sulle opportunità di formazione, risposte che rispondano alle esigenze di un mondo del lavoro in continuo cambiamento”.

Alla cerimonia di inaugurazione odierna erano presenti anche il Consigliere Comunale  dell’Aquila Giancarlo della Pelle, il Presidente della Provincia dell’Aquila Angelo Caruso e il Vicepresidente del Consiglio Regionale Roberto Santangelo e l’on. Stefania Pezzopane.

 

 

 


Print Friendly and PDF

TAGS