L’Aquila, non si arresta l’ondata di furti

di Michela Santoro | 02 Febbraio 2024 @ 05:00 | CRONACA
furti
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Non si arresta l’ondata di furti in città. Sono giorni che si susseguono notizie di case violate. Giusto la scorsa settimana scrivevamo di furti ripetuti nella zona di Camarda dove i residenti iniziano ad avere paura. L’altro ieri ladri in azione a Roio.

Un’ondata che va avanti, inarrestabile a quanto pare, dal mese di novembre scorso e che ha ‘setacciato’ non solo parte dell’hinterland ( Onna, Paganica, Poggio Picenze, Barisciano, Preturo, Coppito, Bagno) ma anche quartieri della città come Gignano, via Strinella, San Sisto e a San Giacomo.

Giusto ieri una cittadina residente a San Giacomo, scriveva su una pagina social molto frequentata di aver subito un furto in sua assenza, così come i suoi vicini di casa, invitando i lettori a tenere alta l’attenzione.

Difficile intervenire subito, tuttavia, nonostante i controlli sul territorio siano costanti. I ladri sanno bene dove andare e quando agire e sanno anche che il territorio aquilano è molto esteso e facilmente ‘visitabile’.

Tuttavia, “non possiamo difenderci da soli; non possiamo pensare che debbano essere alcuni di noi a fare le ronde ogni volta che si vedono, in paese, movimenti e persone strane”, diceva a L’Aquila Blog un residente di Camarda rivolgendosi “alle istituzioni ma anche alla politica, ora impegnata nelle prossime elezioni, per sapere se qualcuno sia consapevole di questo enorme disagio e disponibile a risolverlo”. 


Print Friendly and PDF

TAGS