L’Aquila: Mafia nigeriana, arrivano le prime condanne

Condannati i primi 6 imputati, confermata l'associazione di stampo mafioso

di Redazione | 17 Maggio 2022 @ 19:35 | CRONACA
abusi
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Arrivano i primi verdetti nei confronti di  giovani ritenuti appartenenti alla mafia nigeriana della Black Axe. Il giudice Baldovino De Sensi, infatti, ha condannato sei imputati nel rito abbreviato a pene che vanno dai 5 ai 12 anni di reclusione. In particolare, la persona ritenuta il braccio destro di Titus, capo dell’associazione, è stata condannata a 12 anni e 6 mesi, contro i 14 anni richiesti dalla pubblica accusa rappresentata dal pm Stefano Gallo. Gli altri 5 imputati sono stati condannati rispettivamente a 8 anni, 6 anni, 5 anni e 4 mesi, 8 anni e 9 anni. Per tutti è stata confermata l’associazione di tipo mafioso, ex 416 bis. Contestati altri reati relativi a utilizzo di documenti falsi, truffe romantiche, truffe informatiche “Attendiamo di leggere le motivazioni – ha detto Carlotta Ludovici,  avvocato difensore di  uno degli imputati – e poi procederemo in Appello, in quanto auspicavamo quantomeno la derubricazione in associazione a delinquere semplice.”


Print Friendly and PDF

TAGS