L’Aquila, la scuola Micarelli riparte in sicurezza il 14 settembre

di Cinzia Scopano | 11 Settembre 2020 @ 06:20 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Parola d’ordine sicurezza. Riparte così la scuola Barbara Micarelli che sarà uno tra i primi istituti aquilani a suonare la campanella. La data X è il 14 settembre, giorno fissato originariamente per la ripresa delle lezioni in tutto l’Abruzzo che poi il governatore Marsilio ha fatto slittare al 24.
Per trovarsi pronto sotto ogni punto di vista l’Istituto Micarelli, scuola paritaria storica sul territorio, ha avviato la macchina organizzativa da tempo soprattutto con una attenzione particolare a quanto impone la normativa anti covid.

Tutti i docenti della scuola si sono sottoposti al test sierologici con il via libera alla riapertura.
Per il resto percorsi differenziati con segnaletica orizzontale e verticale per evitare assembramenti, uso delle mascherine chirurgiche, che la scuola metterà a disposizione dei docenti, negli spazi comuni e, comunque, attenzione al distanziamento in classe dove gli alunni, una volta al banco, potranno togliere la mascherina. Per quanto riguarda le modalità di  svolgimento del servizio mensa previsti pasti monoporzione e posate monouso da consumare direttamente in aula Da ultimo ma non per importanza i gel igienizzanti posizionati ovunque. 

Il piano anti covid così strutturato è stato illustrato ai genitori dai responsabili della sicurezza d’istituto Francesco Ambrosi e Gianfranco Fabretti che nel corso di questa settimana li hanno incontrati nei locali della scuola.
Tra le criticità affrontate, soprattutto, il caso di un eventuale malessere a scuola sia che riguardi un alunno che un docente, con tutte le conseguenti procedure del caso, dall’isolamento nei locali scolastici al successivo consulto del medico che valuterà le azioni più idonee.

Nel caso di alunno positivo costretto alla quarantena resta ferma, come piano B, l’ipotesi della didattica a distanza che le scuole debbono comunque prevedere 

E’ stata, inoltre, attivata la sorveglianza sanitaria eccezionale per i docenti da parte del medico competente ed è stato costituito il Comitato per la verifica e l’applicazione dei contenuti del Protocollo anticontagio.

 


Print Friendly and PDF

TAGS