L’Aquila: ultime ore …. la pizzeria Peperoncino chiude per sempre

di Barbara Ulian | 07 Luglio 2024 @ 18:09 | CRONACA
chiude peperoncino
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – A soli poco più di due mesi dalla riapertura della pizzeria Peperoncino di piazza Duomo, a seguito dell’incendio, scoppiato il 13 aprile scorso all’interno del locale, il titolare ne annuncia, con amarezza, la chiusura definitiva in un post su Facebook.

“Ultime ore …. Peperoncino chiude per sempre. Questa è l’ultima sera che saremo con voi!

Grazie per coloro che ci sono stati, grazie ai nostri clienti più assidui, ci piange il cuore a lasciarvi ma purtroppo nonostante noi ce l’abbiamo messa tutta non è bastato, troppe difficoltà in questa città ormai diventata il simbolo del potere di pochi che non hanno mai avuto rispetto per chi questa città l’ha rimessa in piedi! ogni città vive della sua economia, se si fa di tutto per mettere i bastoni fra le ruote a chi fa girare l’economia della città essa muore e non bastano aiuole e pavimentazioni nuove di zecca per tenerla in vita, ci vuole ben altro.

Abbiamo retto al terremoto, abbiamo retto al covid, alla crisi, all’ incendio ma al “nostro” sindaco no.

Buona fortuna a chi resta.

Grazie a chi ci ha apprezzato e a chi ha creduto in noi in tutti questi 26 anni. Ci mancherete!”

Con affetto lo staff di Peperoncino

Tanti i messaggi in calce al post:

  • Il fallimento di una città finita….hanno tolto tutti i parcheggi, ecco il risultato, a breve purtroppo faranno la stessa fine tutti gli altri commercianti che ci hanno provato…..
  • Un fallimento di una città intera…grandissimo dispiacere, davvero
  • Grazie Peperoncino per quello che ci hai dato finora 
  • mi ricordo quando apriste nei vostri inizi, ho bellissimi ricordi e la vostra pizza ottima…mi dispiace davvero tanto

“Mi chiedo se la popolazione aquilana possa prendere coscienza che non esiste un piano di sicurezza in caso di emergenza in centro storico, che nel caso di un grande incendio i vigili del fuoco possono arrivare in centro solo a piedi o con un pick up in quanto l’autobotte non puoi arrivare, anche gli operatori del 118 arrivano a piedi, in molte città il centro storico è pedonale ma permette l’ingresso ai mezzi di soccorso” si legge ancora in un post.


Print Friendly and PDF

TAGS