L’Aquila, incontro con i fratelli Totani che tagliano il traguardo Dakar

di Redazione | 19 Gennaio 2022 @ 10:55 | POLITICA
tagliano il traguardo
Print Friendly and PDF

L’AQUILA  –  Primi tra gli equipaggi italiani e primi tra le auto a ponti rigidi, i fratelli Tito e Silvio Totani, abruzzesi dell’Aquila, hanno nuovamente tagliato il traguardo alla Dakar, a cui hanno partecipato a dieci anni dall’ultima volta. 

Per raccontare l’impresa, che si è svolta dall’1 al 14 gennaio in Arabia Saudita, si terrà una conferenza stampa domani, 20 gennaio, alle ore 10,30 nell’Auditorium di Palazzo Silone, sede della Giunta regionale, alla presenza dell’assessore allo Sport, Guido Liris

La Dakar è il rally più famoso al mondo, e si è tenuto dal 1 gennaio da Gedda, luogo di arrivo il 14 gennaio dopo 8. 375 km. Tante sono state le novità di questa edizione, soprattutto a livello regolamentare. Ad esempio la prima novità è regolamentare: la prova, infatti, viene considerata valida per il Campionato mondiale cross country rally e i piloti che sono stati costretti ad abbandonare la tappa per problemi meccanici o guasti hanno avuto modo di partecipare alla tappa successiva. E’ stato inoltre introdotto il roadbook elettronico per tutte le categorie (fino al 2021 era ad uso esclusivo delle moto). Dopo la prima tappa in programma l’1 gennaio, un prologo di oltre 600 km di cui un tratto cronometrato di 19 km, la gara è entrata nel vivo domenica 2 gennaio, con una tappa di ben 546 km di cui 334 km in prova speciale. I piloti sono stati sotto pressione ininterrottamente fino all’8 gennaio, il giorno di riposo. Dopo 24 ore di sosta sono ripartiti per il rush finale con le ultime frazioni, tra cui spiccano la Riyadh-Al Dawadimi (700 km di cui 401 km in prova speciale) e la Al Dawadimi-Wadi Ad Dawasir (828 km di cui 394 km in prova speciale). 


Print Friendly and PDF

TAGS