L’Aquila, importante incarico per 2 giornalisti dal World Pictorial Poetry and art Forum

di Redazione | 07 Maggio 2021, @12:05 | CULTURA
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – «Due personalità mediatiche ricche di valori umani, dall’India e dall’Italia, sono stati nominati Consiglieri del nostro Comitato di Screening per la selezione di poeti, scrittori e artisti che presenteranno la loro candidatura per questo prestigioso Premio 2021 del World Pictorial Poetry and Art Forum, riconoscimento di altissimo rango da conferire a poeti, scrittori e artisti mondiali che si sono distinti particolarmente nel campo della letteratura, delle arti figurative e delle altre arti, quali Poesia e Fotografia, Prosa, Fiction, Pittura. Tutte discipline artistiche presentate sotto una bandiera universale di Pace, Amore e Valori Umanitari, come prevede il World Pictorial Poetry and Art Forum. Sono il Dr. Vishnu Pandya e Mr. Goffredo Palmerini, entrambi giornalisti e scrittori, con i quali ci siamo congratulati.

Vishnu Pandya è un giornalista, biografo, poeta, romanziere, scrittore e analista politico, in India. È presidente della Gujarat Sahitya Akademi dal 2017. Pandya scrive articoli su politica, storia e luoghi storici che sono riportati da diversi giornali e riviste, tra le più lette nello Stato. È attivo nel giornalismo da 40 anni. Oltre a scrivere articoli sulla stampa indiana, è Segretario generale di Vishwa Gujarati Samaj. Vishnu Pandya è nato a Mavadar (Junagadh, India) il 14 settembre 1945. Ha studiato al Bahauddin College a Junagadh. Ha iniziato la sua carriera giornalistica con il settimanale Sadhana, ne è poi diventato un redattore all’età di 22 anni. È stato premiato dall’editore di All Indian Newspapers per la sua opera di protesta contro la censura durante l’Emergenza indiana (1975-77). Pandya riuscì a pubblicare la rivista e a scrivere contro la censura. Ha insegnato giornalismo in diverse Università dell’India e vanta oltre 100 libri di saggistica su giornalismo, biografie e altri argomenti.

Goffredo Palmerini, giornalista e scrittore, è una icona sulla stampa italiana nel mondo. Nato a L’Aquila (Italia) il 10 gennaio 1948, è stato dirigente delle Ferrovie italiane e vice Sindaco della sua città per moltissimi anni. Membro di prestigiose istituzioni culturali, scrive per numerosi quotidiani in Italia e all’estero, per molti dei quali è collaboratore e corrispondente. Suoi articoli sono pubblicati su giornali e riviste in Argentina, Australia, Belgio, Brasile, Canada, Cile, Danimarca, Francia, Germania, Gran Bretagna, Lussemburgo, Messico, Perù, Repubblica Dominicana, Spagna, Stati Uniti, Svezia, Svizzera, Sud Africa, Uruguay e Venezuela. Ha scritto e pubblicato 10 libri e suoi contributi sono presenti su molte altre pubblicazioni. Gli sono stati conferiti numerosi premi nazionali per la Cultura, la Letteratura e il Giornalismo. Studioso dell’emigrazione italiana, da molti anni svolge un’intensa attività con le comunità italiane nel mondo, anche attraverso conferenze e seminari, in Italia e all’estero. Con Pandya e Palmerini ci siamo già congratulati.
Sethi Krishan Chand »

Così ha scritto nei giorni scorsi Sethi Krishan Chand, presidente del World Pictorial Poetry Forum, annunciando con orgoglio e soddisfazione la nomina dei due giornalisti e scrittori e la loro accettazione dell’incarico di far parte della Giuria del prestigioso Premio internazionale. Ne ha dato notizia sui social network e sulla stampa, congratulandosi anche con Vishnu Pandya e Goffredo Palmerini per la loro significativa opera nel campo dei Media, della Letteratura e dell’Arte.

Sethi Krishan Chand, poeta e fotografo d’arte, è presidente e fondatore del World Pictorial Poetry Forum, associazione culturale e umanitaria che si propone di diffondere nel mondo valori universali (Love, Peace & Humanity) attraverso la letteratura e l’arte. Il Forum ha 32 filiali nel mondo e la sede centrale in India, a Daman, città situata a 180 km da Mumbai. Lo stesso presidente Sethi ha anche annunciato che presto saranno pubblicate le norme che regolano la presentazione della candidature al Premio mondiale, il cui scopo è quello di diffondere l’amore, la pace e i valori umanitari a livello globale, sotto un’unica bandiera.

Sethi Krishan Chand, 68 anni, è nato nel Punjab, regione all’estremo nord dell’India confinante con il Pakistan. Due lauree e un master (Letteratura inglese, Scienze delle Assicurazioni) in tre distinte università indiane, Sethi è stato poi per 35 anni manager e vice direttore generale della United India Insurance Co. Ltd, fino al 2012. Poeta finissimo, scrittore e fotografo artistico, ha pubblicato 14 volumi di poesia pittorica e grandi album da tavolo. 500 poesie pittoriche e circa 500 brevi e micro poesie la sua produzione artistico-letteraria. Sethi si considera un poeta popolare. I suoi soggetti sono semplici, belli e chiari, incorniciati nella sua poesia visiva. E’ stato un vero antesignano, introducendo un nuovo concetto di poesia pittorica in cui fotografia e poesia si fondono in un’efficace sinestesia. Il linguaggio del corpo nell’immagine è sempre abbinato al tema d’una poesia. Questo modo di scrivere liriche si sta diffondendo rapidamente nel mondo della poesia e dei social media. Un’annotazione, infine: il particolare amore che Sethi K.C. nutre per l’Italia e la cultura italiana.

(traduzione e adattamento grafico a cura di Goffredo Palmerini)


Print Friendly and PDF

TAGS