L’Aquila, il Comune in cerca di progetti per utilizzare i percettori di Rdc

Avviso pubblico rivolto ad altre istituzioni e ad enti del Terzo settore

di Alessio Ludovici | 27 Ottobre 2021, @06:10 | UTILI
Green Pass e reddito di cittadinanza
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Il Comune dell’Aquila ha riaperto i termini dell’avviso per la manifestazione di interesse di inizio ottobre con il quale si invitavano enti ed associazioni a proporre dei Puc, Progetti utili alla collettività, lo strumento attraverso cui è possibile utilizzare i precetti di Reddito di cittadinanza per piccoli lavoretti. 
I percettori di Reddito di cittadinanza prevede, infatti, sono tenuti a offrire, attraverso un patto per il lavoro o patto per l’inclusione sociale, la propria disponibilità per la partecipazione a progetti. L’impegno deve essere di non meno di 8 ore settimanali e non più di 16. I percettori di Rdc possono svolgere mansioni cosiddette utili alla collettività, in ambito culturale, sociale, artistico, ambientale, formativo e di tutela dei beni comuni. In nessun caso possono essere utilizzati quali alternativa al lavoro subordinato o parasubordinato.

L’amministrazione titolare dei Puc è l’ente locale. Con l’avviso il Comune chiede ad altri enti pubblici o realtà del Terzo settore di proporre progetti in cui impegnare i percettori di Rdc. La prima finestra scadeva il 20 ottobre ma il Comune ha inteso prorogare i termini. Ogni ente o istituzione può presentare uno o più progetti di inserimento. Sono già tanti i Comuni e le istituzioni che hanno approfittato di questa possibilità in Italia. Di solito i percettori di Rdc sono impegnati per lavoretti di piccola manutenzione o, ad esempio, in affiancamento a chi vigila davanti le scuole, o ancora, e non sono mancate le polemiche, come ausiliari nei musei o negli archivi. 


Print Friendly and PDF

TAGS