L’Aquila, il Comune alla Bit di Milano

di Redazione | 08 Aprile 2022 @ 13:27 | ATTUALITA'
della transumanza
Print Friendly and PDF

L’AQUILA  –  Il Comune dell’Aquila sarà presente alla Borsa internazionale del turismo di Milano (Bit), il più importante punto di incontro in Italia – e uno dei maggiori a livello mondiale – di tour operator nazionali ed esteri, in programma alla Fiera del capoluogo lombardo tra il 10 e il 12 aprile. La municipalità capoluogo d’Abruzzo sarà ospitata, nello stand della Regione Abruzzo, con il distretto montano Dmc Gran Sasso Laga. In particolare, il 12 aprile, dalle 11 alle 11.30, l’assessore Fabrizia Aquilio incontrerà la Sottosegretaria alla Cultura, senatrice Lucia Borgonzoni e si parlerà di Perdonanza Celestiniana. “Un’occasione straordinaria – ha commentato l’assessore Aquilio – e per questo ringrazio sentitamente la sottosegretaria e senatrice Borgonzoni, che peraltro ha rappresentato il Governo alla Perdonanza 2021, per la disponibilità. Sarà un colloquio attraverso il quale aumentare il livello di diffusione di questo evento unico, per essere il primo Giubileo della storia, essendo stato proclamato all’Aquila da Papa Celestino V alla fine di settembre del 1294, per la sua ricorrenza annuale, vista l’apertura della Porta Santa della basilica aquilana di Santa Maria di Collemaggio ogni anno, la sera del 28 agosto, per un giorno, e considerando anche e soprattutto il riconoscimento della Perdonanza come patrimonio immateriale culturale dell’umanità da parte dell’Unesco nel dicembre 2019″. L’incontro sarà trasmesso in diretta sulla pagina facebook del Comune. “Inoltre, in questi tre giorni – ha proseguito l’assessore Aquilio – distribuiremo i materiali promozionali sul territorio, dalle guide, sia generali che per i bambini, alle brochure sulla Perdonanza, alle cartoline con i principali monumenti della città. Con un’intesa con la sezione dell’Aquila del CAI, metteremo a disposizione dei visitatori del nostro punto di informazione alla Bit della guide e delle brochures del Club Alpino Italiano. Rivolgo un ringraziamento alla Regione Abruzzo e al Dmc Gran Sasso e Laga per l’ospitalità”. “Come accaduto per la Perdonanza, anche altri radicati aspetti del vivere nella terra d’Abruzzo, come la Transumanza e l’Alpinismo, sono stati individuati dall’Unesco quale patrimonio immateriale dell’umanità. Il CAI dell’Aquila, la più antica e numerosa associazione della città, rappresenta una delle tante Sezioni del CAI, che conta in Italia oltre 300.000 associati, appassionati del mondo delle “Alte Terre”, che lavorano per la promozione della cultura dell’alpinismo, per la crescita della sicurezza nelle attività ad esso legate e per la tutela della natura alpina, unica e irripetibile. La nostra presenza alla Bit, pur non essendo il CAI un operatore di turismo, è determinante per la conoscenza e il corretto approccio all’ambiente della montagna. Ringraziamo per l’ospitalità il Comune dell’Aquila, che ci ha proposto questa opportunità”, ha commentato il Presidente della sezione dell’Aquila del CAI, Vincenzo Brancadoro.


Print Friendly and PDF

TAGS