L’Aquila, il 28 settembre l’attore Andrea Fugaro presenta “Dammi un bacio diventa tutto più splendido”

Spettacolo inserito nel cartellone "Visioni"

di Francesco Simoni | 25 Settembre 2021 @ 11:10 | EVENTI
Andrea Fugaro
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Continua con successo all’auditorium del Parco di L’Aquila, la decima edizione di Visioni, Festival di danza contemporanea, ideato e realizzato da Francesca La Cava, Direttrice Artistica della compagnia E-Motion. Una rassegna che cerca il dialogo fra diversi linguaggi artistici inserendo nel programma diverse performance che non rientrano prettamente nel campo della danza.

Una rassegna che cerca il dialogo fra diversi linguaggi artistici inserendo nel programma diverse performance che non rientrano prettamente nel campo della danza. Tra queste Andrea Fugaro propone martedì 28 settembre alle ore 21 “Dammi un bacio diventa tutto più splendido”, performance teatrale e primo studio di un lavoro che prende in considerazione la figura dell’artista Antonio Ligabue e che utilizza per la gran parte del materiale creativo i documentari girati da Raffaele Andreassi, nato nel 1924 a L’Aquila e poi cresciuto a Reggio Emilia, autore di cortometraggi e documentari per la Rai, la maggior parte riguardanti l’arte o temi di sociologia. Le correlazioni fra questi due personaggi divengono ulteriore motivo di suggestione, curiosità e dunque indagine della performance.

Andrea Fugaro ha già presentato una particolare proposta lo scorso 20 settembre, sempre guardando all’ibridazione dei linguaggi ed alla multimedialità, intitolata “L’uomo che piantava gli alberi”.

Questa consiste in un oversound in diretta di una rielaborazione dell’omonimo film d’animazione del 1987 diretto da Frédéric Back, premiato con l’Oscar come miglior cortometraggio animato, basato sul racconto di Jean Giono pubblicato nel 1953. Il doppiaggio lascia poi spazio al coinvolgimento attivo del pubblico in una ricerca esperienziale di un vero e proprio ritorno alle radici.


Print Friendly and PDF

TAGS