L’Aquila, grazie ai “Mates” Virginia esce per la prima volta con giovani come lei

di Redazione | 11 Agosto 2020, @06:08 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – La prima uscita ufficiale dei “Mates” è stata con Simone, la scorsa settimana. Simone è un ragazzo aquilano che ha voluto partecipare alle iniziative promosse da giovani ragazzi aquilani che, come compagni, si propongono come portatori di una reale inclusione.

Oggi è stata la volta di Virginia, ragazza autistica di 25 anni che per la prima volta ha potuto visitare la sua città accompagnata, non dai consueti assistenti o dai genitori, ma da giovani aquilani come lei, i Mates, che hanno studiato e realizzato un programma specifico per ciò che lei preferisce.

Partiti dalla sede di Autismo Abruzzo onlus nell’ex ospedale di Collemaggio, i ragazzi sono arrivati in centro. I Mates hanno aiutato Virginia a comprendere il vero senso del relax con una piccola sosta in un bar del centro e a preparare la tappa successiva. All’arrivo del trenino i “Mates” hanno gestito in modo perfetto le fasi di salita posizionandosi in gruppo, partendo così alla scoperta della loro città. Alice Agnelli, Alice Francesconi, Elisa Andreassi, Francesca Tarquini, Letizia Verzulli e Marco Ianni hanno trascorso una mattinata bellissima all’insegna dell’inclusione vera, cogliendo l’opportunità di conoscere in modo coinvolgente il percorso del trenino cittadino e ascoltare la video guida turistica, proposta anche in ottimo inglese, ci riferiscono i Mates.

Virginia ha molto gradito l’esperienza e, siamo certi, che tutte le persone con diversità devono avere l’opportunità di fare nuove esperienze e imparare ad esternare le proprie emozioni.


Print Friendly and PDF

TAGS