L’Aquila, gli eletti della Confraternita Agnesina “Balla che te passa”

di Redazione | 22 Gennaio 2024 @ 12:04 | EVENTI
santagnese-ballachetepassa-
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – La Confraternita Balla che te passa – neo insignita con il Palio di Sant’Agnese – nelle “elezioni regionali” della sua 26esima Sant’Agnese ha eletto Giovacchino D’Annibale come “Priore”, Gianfranco Chiodi “Lima Sorda”, Gianfranco Napoleone “Zellusu” (dopo appassionante spareggio all’applausometro con Massimo Cococcetta) e Anna Rita Rotili “‘Occa aperta”.

Completano il direttivo gli Emeriti Umberto Pilolli (Presidente), Rita Ferella (Lavannara) e Alberto Orsini (Mamma deji cazzi deji atri), che ha ereditato il titolo dal padre Alessandro. Segretario a vita è Enrico Barigelli. Nel corso della serata numerosi sono stati i premi speciali, riassunti nella pubblicazione annuale “La Lengua”. In particolare, Pilolli e Orsini hanno ricevuto il “Disco d’Oro” per la loro interpretazione dell’Inno del gruppo musicato dal maestro Vincenzo Guglielmi; alla Priora uscente, Fiorella Carestia, è stato conferito il titolo “La marescialla”; premio “Il medico risponde” al comandante Giacomo Bonanni; al segretario Barigelli “Best Ass Award n.1” per le sue vittorie in lotto e lotterie. Premi “Aureola 2024” a Pilolli e la consorte Daniela Rosati.

Tra i componimenti e le lencuate, la “Mamma” Orsini ha svolto un’analisi critica degli slogan dei candidati alle prossime elezioni, la “Lavannara” Ferella ha presentato la propria poesia “Ricordi del passato”, la neo ‘Occa Rotili ha fatto il punto in vernacolo di un anno di Confraternita assolvendo la propria “missione”; allo stesso modo è stata servita la lingua in salsa verde di Paola Sebastiani mentre Michela Faiella ha deliziato tutti con le “lingue dolci”.

La conviviale si è svolta nel tradizionale cenacolo dello Chalet dell’Arcobaleno sulla via Mausonia, alla corte dell’oste Vittorio Nuvolone. Agli eletti sono state donate pregiate bottiglie di vino. Il nuovo Priore verrà omaggiato, come prassi, con un proprio ritratto a olio realizzato dall’artista della Confraternita Claudio Ferroni.

Ai nuovi titolari delle preziose fasce di velluto sono state attribuite altrettante “missioni”: D’Annibale sarà tenuto a organizzare una cena di insediamento del rinnovato direttivo; Chiodi dovrà procacciare uova di Pasqua per tutti alla prossima Festa di Primavera e degli auguri pasquali; nello stesso evento, Napoleone dovrà raccontare una storia divertente a tema; Rotili, infine, dovrà rappresentare degnamente Balla che te passa alla prossima Sant’Agnese delle Sant’Agnesi, che il 3 febbraio vedrà i principali gruppi aquilani riunirsi nuovamente a tavola.


Print Friendly and PDF

TAGS