L’Aquila, Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne

Giovedì l’iniziativa promossa dal Comune

di Redazione | 23 Novembre 2021 @ 15:58 | CULTURA
Bando
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – L’assessore per le Pari opportunità del Comune dI L’Aquila, Maria Luisa Ianni, e la presidente della terza commissione consiliare “Politiche Sociali, Culturali e Formative”, Chiara Mancinelli, ricordano che giovedì 25 novembre si terranno un convegno e una mostra dal titolo “Espressioni di donna”, in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. L’iniziativa è promossa dalla Municipalità.

La mostra si terrà presso la sede del Palazzetto dei Nobili in Piazza Santa Margherita n. 2 all’Aquila, il 25 novembre dalle 9.30 alle 19.30. “Sarà una preziosa occasione per sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema della violenza contro le donne e di genere – hanno rammentato Ianni e Mancinelli – dato che i numeri sui femminicidi, sulle denunce di violenza fisica, psicologica, sulle molestie e sullo stalking sono ormai sempre più allarmanti. Solo in Italia, dal primo gennaio al 22 ottobre di questo anno, sono state uccise 96 donne in ambito prevalentemente familiare (86), in base ai dati del ministero dell’Interno. Purtroppo la violenza sulle donne è ancora un tema molto attuale, caldo e difficile da sradicare, tanto da coinvolgere tutto il mondo”.

L’obiettivo del convegno, che si aprirà alle ore 9,30, sempre a Palazzetto dei Nobili, alla sala lignea, è quello di diffondere sempre di più il livello di cultura del “rispetto per la donna” in ogni ambito sociale, dando consapevolezza ed informando rispetto ai fenomeni di violenza domestica ed assistita ma anche scoprendo come una medicina orientata al rispetto di genere possa essere più “accogliente” e rispondente alla necessità dei singoli individui, senza tralasciare il ruolo e l’importanza delle istituzioni. Interverranno, tra gli altri, Rosalba Angeloni, primo dirigente della polizia di Sato divisione anticrimine della questura dell’Aquila, il maggiore Edoardo Commandè del comando provinciale dei Carabinieri dell’Aquila, psicologi, medici, docenti universitari rappresentanti dell’ufficio Scolastico regionale, con il dettaglio contenuto nella locandina allegata.


Print Friendly and PDF

TAGS