L’Aquila, freddo polare e freddure politiche: Biondi scherza sul piano neve

di Alessio Ludovici | 30 Novembre 2021 @ 09:20 | ATTUALITA'
L'Aquila freddo
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Poche città attendono l’arrivo dell’inverno come fa L’Aquila. E’ un fatto ancestrale. Basti pensare che qualche secolo fa chiedemmo al Re il privilegio di dispensare gli aquilani da udienze nella città di Napoli nei mesi di luglio e agosto, troppo caldo e troppa umidità per i nostri gusti. 
 
Ieri, alla fine la neve in città non è arrivata, ma la prima perturbazione di stampo invernale ha lasciato alle sue spalle tanta neve in montagna e soprattutto tanto freddo.
 
“Questa mattina – raccontano gli amici di Meteo Aquilano – il nostro è un risveglio da brividi. A Campo Felice (Loc. Camardosa, Lucoli) il termometro della nostra stazione si è fermato a -16.1°C. Tale valore è stato addirittura battuto da Marsia (stazione di Meteo Abruzzo) con -17.8°C. Significativi sono stati anche i valori minimi registrati all’Altopiano delle Rocche (-13.1°C) e all’Altopiano di Cascina (-11.5°C, a soli 1015 metri di altitudine).
 
Primo test anche per il piano neve comunale. “I nostri mezzi – ha scritto il sindaco Pierluigi Biondi su Telegram – sono operativi dalle 5 del mattino per lo spargimento del sale. Questo è il primo test della stagione invernale: abbiamo verificato dotazioni e percorsi”. 
 
“Una cosa è certa – ha aggiunto Biondi scherzando – senza neve, il piano neve funziona. A parte gli scherzi: state attenti. Avete messo le termiche?”
Scaldano i motori anche i ragazzi della pagina satirica Ngulo che strina, un nome un condensato di aquilanità. “Semper fidelis” scrivono ripostando un vecchio post in omaggio alla bellezza del Gran Sasso, imbiancato in una giornata di sole invernale. Tutti pronti quindi, anche se qualcuno è meno convinto e rispolvera poche parole secche e pungenti tipiche del nostro dialetto, vera sostanza dell’aquilanitas: “Fa nu friddu che ne parono ddu”. 

 


Print Friendly and PDF

TAGS