L’Aquila, convegno sulla valutazione del rischio nel trattamento del tumore alla vescica

Mercoledì 6 marzo 2024 ore 9.00 Aula magna “Alessandro Clementi" Dipartimento di Scienze umane Viale Nizza 14 L'Aquila

di Redazione | 04 Marzo 2024 @ 15:24 | SANITA'
tumore-prostata
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Il tumore della vescica rappresenta circa il 3 per cento di tutti i tumori e, in urologia, è secondo solo al tumore della prostata. È più comune tra i 60 e i 70 anni ed è tre volte più frequente negli uomini che nelle donne. Alla diagnosi il tumore della vescica è superficiale nell’85 per cento dei casi ed infiltrante nel 15 per cento. Secondo i dati del Registro Tumori, in Italia nel 2017 sono stati stimati circa 27.000 casi di tumore vescicale, considerando sia le forme infiltranti sia quelle superficiali.

Il tumore della vescica rappresenta la patologia uro-oncologica che più di ogni altra presenta un’ampia gamma di soluzioni terapeutiche sia nel caso di un tumore superficiale e sia nel caso di un tumore muscolo-invasivo. 

L’evento, che avrà luogo il 6 marzo presso l’Aula Magna “Alessandro Clementi” del Dipartimento di Scienze Umane e che rientra tra le iniziative promosse dal Prof. Salvatore Siracusano in qualità di Direttore della Scuola di Specializzazione in Urologia della nostra Università, prevede l’approfondimento della tematica del rischio clinico nel paziente affetto da tumore della vescica ed inteso come la probabilità che egli possa subire un qualsiasi danno o disagio imputabile alle cure mediche prestate.

Al meeting parteciperanno le diverse figure cliniche coinvolte nel trattamento nel tumore alla prostata e quelle relative ad esperti nel settore del rischio professionale sia sotto il profilo assicurativo e sia sotto il profilo giurisprudenziale.


Print Friendly and PDF

TAGS