L’Aquila, condannata Aura Spa: dovrà restituire quasi 5 milioni di euro

di Redazione | 13 Aprile 2022 @ 10:32 | LA LEGGE E LA DIFESA
Aura Spa
Print Friendly and PDF

L’AQUILA  –  La vicenda dell’insediamento di Accord Phoenix Spa, oggi Aura Spa, è giunta al termine. La società avrebbe dovuto occuparsi del riciclo di materiale elettronico nell’ex Polo elettronico Flextronics- Itatel, ma a quanto traspare dalla condanna da parte della Corte dei conti dell’Aquila che si è avvalsa della relazione delle Fiamme Gialle e di varie intercettazioni telefoniche, è stato riscontrato “un atteggiamento più da speculazione finanziaria che volto all’iniziativa imprenditoriale”. Infatti l’iniziativa imprenditoriale viene detto che è stata ” progettata e avviata all’insegna dell’improvvisazione, della inadeguatezza, della disorganizzazione, della scarsa trasparenza, della propritaria attenzione ai ritorni finanziari immediati dei soci e dei soggetti a loro collegati piuttosto che alla solidità del progetto industriale”. Il fine ultimo viene ipotizzato essere l’impiego di “contributo pubblico nella creazione di un margine finanziario gestito dall’amministratore Shankar per remunerale illecitamente se stesso ed altri soggetti non individuabili”. A seguito della sentenza, Aura Spa dovrà restituire quasi 5 milioni di euro. 


Print Friendly and PDF

TAGS