L’Aquila, Carabinieri: saluto di commiato al Magg. CC in congedo Giuseppe Silvestri  

di Redazione | 24 Settembre 2022 @ 12:14 | ATTUALITA'
Il colonello dei Carabinieri Nicola Mirante
Print Friendly and PDF

L’AQUILA  –  Questo fine settimana il Comandante Provinciale dei Carabinieri di L’Aquila, Colonnello Nicola Mirante, nel corso della solenne cerimonia dell’alzabandiera, ha avuto premura di salutare il Magg. Giuseppe Silvestri che, per raggiunti limiti di età, lascia L’Arma dei Carabinieri.

Il Col. Mirante ha ringraziato il Maggiore per la preziosa collaborazione offerta in quest’ultimo anno di servizio passato, insieme, al Comando del Nucleo Informativo del Provinciale.

Un anno caratterizzato da eccellente professionalità, altissimo senso del dovere e attaccamento all’istituzione per oltre 42 anni di onorato servizio. Il Magg. Silvestri è stato, e continuerà ad essere, esempio di virtù militari, morali e di carattere. Punto di riferimento per ciascuno dei carabinieri che sono stati alle sue dirette dipendenze e per quelli di tutto il territorio provinciale. Ha imperniato il suo agire sui valori fondanti dell’Arma dei Carabinieri, contraddistinguendosi per una costante e spassionata dedizione al servizio delle istituzioni e dei cittadini.

Abruzzese, originario di Pacentro, si è arruolato nelle file dell’Arma agli inizi 1980, dapprima come Sottufficiale e infine transitato nel rango Ufficiali, ha sempre ricoperto ruoli importanti e di comando, spaziando nell’impiego tra i settori delle investigazioni, dell’anti-eversione, dell’antimafia e delle informazioni.

Nel corso degli anni è stato insignito di diverse onorificenze, tra le quali: Medaglia Mauriziana per 10 lustri di carriera militare, Croce d’Oro per anzianità di servizio prestato e Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana.

Al termine della ristretta cerimonia, il Comandante Provinciale, facendosi anche portavoce di tutti i Carabinieri rappresentati, ha salutato l’Ufficiale, ora collocato in congedo, augurandogli nuove esperienze di vita che siano dense di soddisfazioni per come lo è stata la sua carriera professionale.


Print Friendly and PDF

TAGS