L’Aquila, Cambiamo: “Si cresce e stimolo a prosegure lavoro per il territorio”

di Redazione | 01 Luglio 2021, @06:07 | POLITICA
cambiamo
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – “L’allargamento del nostro partito all’Aquila ha un significato quasi simbolico, perché è il segno di un’area politica che vuole crescere. E il fatto che le nuove adesioni dipendano non da ruoli di potere ma dal lavoro portato avanti sul territorio è un motivo di orgoglio e uno stimolo ad andare avanti con una determinazione ancora maggiore”. E’ il messaggio lanciato dal gruppo dirigente di ‘Cambiamo’, che nel corso di una conferenza stampa ha presentato l’ingresso del consigliere comunale dell’Aquila Marcello Dundee e illustrato la strategia per il futuro. “La mia scelta di aderire a ‘Cambiamo – ha spiegato Dundee – è stata dettata dai progetti e dai programmi che il senatore Gaetano Quagliariello e il collega consigliere Daniele D’Angelo stanno portando avanti per il rilancio delle aree interne e del territorio aquilano. L’interesse del territorio è il motivo per il quale sono stato eletto ed è la direttrice che orienta il mio percorso politico”. Una parola d’ordine, quella del territorio, condivisa da Daniele D’Angelo, consigliere comunale e coordinatore provinciale di ‘Cambiamo’, che rivendica una politica “fuori dai palazzi, lontana dagli interessi e sempre attenta alle esigenze reali della nostra città e della sua montagna. Il nostro è il partito del lavoro – afferma D’Angelo -, e il fatto che nuove adesioni come quella di Marcello Dundee siano maturate sulla base di progetti concreti è un onore e uno stimolo ulteriore”. Un’ambizione, tra l’altro, che non si ferma ai confini dell’Aquila ma – come spiega il coordinatore regionale di ‘Cambiamo’ Mimmo Srour – “si estende in tutta la regione come si vedrà presto, a cominciare dalle prossime amministrative. Il rafforzamento del gruppo nel consiglio comunale dell’Aquila è un buon segnale perché premia una politica fatta per passione e a mani nude: noi – dice Srour – non spendiamo potere ma spendiamo quello che siamo e quello che facciamo”. Gaetano Quagliariello, senatore eletto nel collegio L’Aquila-Teramo e responsabile nazionale enti locali di ‘Cambiamo’, rilancia annunciando il varo imminente del progetto di ‘Coraggio Italia’, l’aggregazione lanciata da Luigi Brugnaro e Giovanni Toti che riunirà il mondo liberal-conservatore, “un’area politica che vuole crescere. Il nostro auspicio – afferma Quagliariello – è che quello dell’Aquila sia uno dei primi gruppi consiliari d’Italia della nuova formazione. Intanto continuiamo a lavorare per portare a compimento i nostri progetti e mettere radici, e il fatto che sia proprio su basi concrete che si registrano nuove adesioni è segno che stiamo andando nella giusta direzione”.


Print Friendly and PDF

TAGS