‘L’Aquila al centro’: “Giunta squilibrata, non accettiamo di farvi parte”

Cappelli e Srour: "Poco rappresentativa delle forze centrali, che hanno svolto un ruolo decisivo e compiuto una scelta non obbligata vista la pluralità delle opzioni in campo"

di Redazione | 01 Luglio 2022 @ 09:11 | POLITICA
l'aquila al centro
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Ieri pomeriggio una delegazione di ‘L’Aquila al Centro’, composta dal segretario cittadino Mauro Cappelli e dal segretario regionale Mimmo Srour, ha incontrato il sindaco dell’Aquila Pierluigi Biondi.
 
Nell’ambito della consultazione con il sindaco – si legge in una nota del gruppo, fondato dal senatore Gaetano Quagliariello – è stata proposta alla lista ‘L’Aquila al Centro’ una posizione in giunta residuale, derivata al termine dei contatti e degli accordi con tutte le altre forze che hanno sostenuto Pierluigi Biondi alle amministrative. Questo dato – prosegue la nota -, pur comprensibile alla luce del fatto che ‘Italia al Centro’, per quanto decisiva e portatrice di un risultato lusinghiero, è stata seppur di poco la lista meno suffragata, si aggiunge a quello di una composizione della Giunta francamente squilibrata. Essa appare infatti assai poco rappresentativa delle forze centrali, che hanno svolto un ruolo decisivo e compiuto alle amministrative una scelta non obbligata vista la pluralità delle opzioni in campo, e ampiamente tarata sulle esigenze egoistiche dei partiti più forti”.
 
“Alla luce del combinato disposto delle suddette circostanze – si legge ancora -, l’assemblea dei candidati di ‘L’Aquila al Centro’ ha deciso all’unanimità di non entrare a far parte della giunta e di non accettare alcun altro tipo di compensazione di potere. Non vi sarà alcuna ostilità pregiudiziale nei confronti della nuova amministrazione Biondi, alla quale si augura buon lavoro, ma la libertà di giudicare di volta in volta sulla base del merito e nell’esclusivo interesse della città”.

Print Friendly and PDF

TAGS