L’Aquila: agibilità ok, riapre il Centro polifunzionale “Canada”

di Matilde Albani | 06 Dicembre 2021 @ 12:46 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Il Centro polifunzionale realizzato dal Canada per gli studenti universitari ha tutte le certificazioni di agibilità e riapre.  La struttura, gestita dall’Azienda per il diritto allo studio (Adsu) era stata chiusa con lo stop forzato della pandemia. Fino ad allora, aveva un’agibilità provvisoria.  La struttura è stata realizzata con fondi donati dal governo canadese nel post terremoto  ed è dotata di sale studio, bar e palestra. “È un luogo strategico per L’Aquila, perché è a disposizione dei giovani universitari ma anche per essere utilizzato da associazioni cittadine, insieme a questo sarà riaperta dopo Natale  anche la mensa della Facoltà di Ingegneria – ha detto  il presidente Elena  Morgante insieme al vice Antonio Pensa. Le interviste

Maccarone, Lega Giovani: “Tappa per il ritorno alla normalità”
“La riapertura del Centro Polifunzionale “Canada” rappresenta una delle tappe principali per il ritorno alla normalità di un’intera generazione di studenti che per troppi mesi si è sentita abbandonata e inascoltata dalle istituzioni rispetto ai temi delle politiche giovanili. Erano mesi, infatti, che le comunità studentesche aquilane chiedevano a gran voce la riapertura di uno spazio di socialità che consentisse, seppur con i dovuti protocolli di sicurezza legati all’emergenza pandemica, la riattivazione di servizi fondamentali quali le aule studio, la palestra ed il campo polifunzionale che il centro ospita al suo interno.”
 
Lo scrive in una nota Alessandro Maccarone, Coordinatore degli studenti universitari del Centro Italia per la Lega Giovani: “Un percorso amministrativo complesso che siamo orgogliosi di aver stimolato, anche come movimento giovanile, per cogliere questo importante risultato: dal 9 dicembre, finalmente, gli studenti torneranno a ripopolare il Canada. Ci sentiamo di dover ringraziare la Presidente di ADSU, Prof.ssa Eliana Morgante ed il Vice Presidente Antonio Pensa per aver fortemente lavorato alla riapertura della struttura nonostante le critiche strumentali ricevute sulla questione, l’Assessore all’Urbanistica del Comune dell’Aquila Daniele Ferella per aver guidato il processo di risoluzione della procedura nonché il Vice Presidente del Consiglio Regionale Roberto Santangelo ed il Vice Governatore d’Abruzzo Emanuele Imprudente, che mai in questi anni ha fatto mancare l’impegno in termini di programmazione e reperimento di risorse cruciali sui temi del diritto allo studio e della socialità giovanile. Che sia da oggi un luogo sempre più vissuto e funzionale per l’intero territorio.”
 

 


Print Friendly and PDF

TAGS