L’Aquila, aggressione in un supermercato in pieno centro

Parla il titolare del supermercato assaltato dalla baby gang: «Ci hanno lanciato contro bottiglie di vetro, invito tutti a denunciare»

di Redazione | 02 Dicembre 2023 @ 08:11 | CRONACA
aggressione
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Una vera e propria aggressione in pieno centro giovedì a L’Aquila, in un supermercato in corso Vittorio Emanuele. “Erano in quattro. Pronti a rubare e devastare tutto. Non è stato un furto come tanti, ma una vera e propria rapina. Anzi, un’aggressione in piena regola”. A darne notizia il Centro di questa mattina che riporta le parole di Marcello De Angelis, titolare del Carrefour.

«Erano quattro ragazzi, due (incappucciati) sono entrati nel negozio e altri due sono rimasti all’esterno del locale. Quando ci siamo accorti che stavano rubando alcuni prodotti dagli scaffali siamo intervenuti e la loro reazione è stata violentissima». Si è rischiato il dramma: «I due che erano rimasti sono fuori entrati, poi uno dei quattro ha lanciato una bottiglia di vetro contro il direttore del negozio, che è riuscito a schivarla. Inoltre», prosegue il titolare, «i nostri dipendenti sono stati aggrediti con un tubo di ferro e con alcuni carrelli della spesa».

De Angelis ne approfitta per lanciare un appello agli altri commercianti della città: «Il mio invito è quello a denunciare situazioni del genere e cercare in ogni modo di isolare i soggetti violenti. Noi abbiamo deciso di posizionare tutti i prodotti presi di mira soprattutto dai giovanissimi (come energy drink, siringe, carta stagnola, ndr) dietro la cassa, in modo da scoraggiare eventuali furti. Inoltre, i nostri dipendenti», aggiunge, «sono molto attenti nella sorveglianza del locale. L’invito che rivolgo ai commercianti», chiosa De Angelis, «è quello di mettere in atto una serie di azioni per prevenire e anzi scoraggiare il fenomeno della violenza».

Dopo il furto (avvenuto in pieno giorno, alle 14.30 circa), la Squadra mobile dell’Aquila ha fermato quattro giovani – originari del Nordafrica e quasi tutti minorenni – alla Villa comunale e li ha identificati. Rischiano tutti il Daspo urbano e, almeno uno di loro, anche una denuncia per tentato furto e aggressione.


Print Friendly and PDF

TAGS