L’Aquila 1927 rifiuta importante offerta di Franco Fedeli, “Abbiamo già fatto”

La replica su Facebook

di Matilde Albani | 14 Luglio 2020 @ 09:15 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – “La squadra l’abbiamo fatta”. Questo  quanto si è sentito rispondere, dalla società Aquila 1927 l’imprenditore romano Franco Fedeli, ex Rieti e Sambenedettese.

Fedeli, che da sempre ha investito somme importanti nel mondo del pallone, alla proposta di potere riprendere la squadra del capoluogo e restituire alla piazza il calcio che merita, non ha avuto nessun segnale. Dopo aver salutato la Sambenedettese, per l’imprenditore romano, però, il calcio non è mai stato un capitolo chiuso.

“Non torno dove sono già stato – dice – perchè ho sempre nuovi obiettivi”. E proprio tra questi, nel mirino di Fedeli c’era L’Aquila calcio.

“Non mi vogliono, quindi mi tiro indietro  – dice a Laquilablog – auguri e figli maschi. Ho dato la mia massima disponibilità a fare una squadra per poter tornare nel calcio che conta, pagando tutto io, evidentemente non mi vogliono, visto che non ho ricevuto nessuna risposta”

LA REPLICA SU FACEBOOK

Riguardo l’articolo apparso nel pomeriggio sulla testata giornalistica on line “L’Aquila blog”, vicina alla famiglia dell’architetto Eliseo Iannini, L’Aquila 1927 ritiene doveroso chiarire la propria posizione in ordine ai rapporti con l’imprenditore romano Franco Fedeli: il giorno 4 febbraio 2020, rappresentanti della nostra associazione si sono recati a Pomezia presso la sede delle Società dell’imprenditore Franco Fedeli il quale, in maniera repentina, non ha mostrato interesse ad una eventuale acquisizione de L’Aquila 1927, non lasciando margini ad una possibile trattativa.
Di recente il medesimo Franco Fedeli, il cui nominativo è stato associato a numerose società di calcio, per il tramite di un Presidente di un settore giovanile aquilano, ha paventato un possibile interesse ad acquisire l’a.s.d. L’Aquila 1927.
Riteniamo che questa situazione sia stata costruita ad arte nel tentativo di destabilizzare l’ambiente rossoblù, tramite un’ operazione strumentale, con la subdola regia di terze persone.
E’ doveroso sottolineare che non vi è stata nessuna trattativa, né, tantomeno, alcun tipo di proposta, né al momento, sarebbe opportuno, per il bene dei colori rossoblù, intraprendere trattative dalle tempistiche non certe, con figure imprenditoriali le quali non sono disponibili alla condivisione delle scelte nella gestione del club.
Siamo tifosi e non “proprietari” , viviamo per questa maglia, per questi colori e abbiamo sempre messo L’Aquila 1927 davanti a tutto e tutti.
Il nostro unico scopo è quello di difendere e traghettare questa associazione in mani sicure senza chiedere nulla in cambio.
Teniamo, altresì, a ribadire che chiunque voglia avvicinarsi dovrà farlo nel rispetto di un progetto che garantisca, anche per il futuro, la presenza imprescindibile dei tifosi in seno all’associazione.
Il passato, anche recente, ci insegna che non sono ammissibili ulteriori errori.

L’Aquila 1927


Print Friendly and PDF

TAGS