L’Aquila 1927, parte l’azionariato popolare. A Roma la presentazione del progetto

di Alessio Ludovici | 05 Marzo 2024 @ 06:00 | SPORT
l'aquila calcio equity fund
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – L’Aquila 1927, presentato ieri a Roma il progetto dell’Equity Crowdfounding dei rossoblu. Un progetto di azionariato popolare che strizza l’occhio a modelli europei anche di grandi club come il Bayern Monaco.

Alla presentazione c’erano il presidente onorario del club, Francesco Ghirelli, Goffredo Juchich, da poco Amministratore delegato dei rossoblu, Giancarlo Abete, presidente della Lega Nazionale Dilettanti (LND), il Ministro dello Sport Andrea Abodi, il Sindaco Pierluigi Biondi ed il senatore Guido Liris, l’onorevole Gianni Letta, l’economista Carlo Cottarelli, il giornalista Xavier Jacobelli, tra i più entusiasti sostenitori del progetto aquilano, e i rappresentanti di Global Advisor Phoenix Capital, la società che ha curato la stesura dell’ambizioso piano industriale presentato e la gestione tecnico di supporto alla campagna di crowdfunding ormai ai nastri di partenza.

“Siamo una società che è interamente composta da tifosi” ha spiegato Juchich che nel suo intervento ha ripercorso anche le vicende del terremoto. “Una società sana. Abbiamo rilevato il 100% delle quote de L’Aquila Calcio nel 2018. Abbiamo scalato il calcio dilettantistico, e stiamo cercando di andare nel mondo del professionismo. Tutto ciò è stato possibile grazie a una forte connessione con il nostro territorio. L’Equity Crowdfunding è il passo successivo, dobbiamo aprirci al territorio nazionale“.

La campagna prenderà ufficialmente il via il prossimo 21 marzo sulla piattaforma Mamacrowd, società leader nel settore per gli investimenti di questo tipo e durerà quattro settimane. Fino al 21 marzo sarà attivo un cosiddetto Early bird, una pre campagna per prenotare le proprie quote.


Print Friendly and PDF

TAGS