L’appello del mondo del nuoto a Marsilio: la pandemia ci ha messo in ginocchio

di Redazione | 27 Gennaio 2022 @ 13:21 | ATTUALITA'
mondo del nuoto
Print Friendly and PDF

L’AQUILA  –  Il presidente della Fin Comitato Regionale Federnuoto Abruzzo Cristiano Carpente lancia l’appello da parte del mondo del nuoto abruzzese a Marsilio riguardo la necessità di misure che mitighino gli effetti di due anni di pandemia e provvedimenti a sostegno degli impianti natatori abruzzesi. Il mondo del nuoto infatti sta soffrendo una crisi profonda, infatti la chiusura riguardo piscine ed altri impianti della stessa natura è stata tra una delle più lunghe, e gli aiuti economici elargiti sono limitati. 
La situazione, infatti, potrebbe presto precipitare per giungere all’estremo atto di chiudere gli impianti, sopraffatti dalle spese. “Nelle passate missive ho chiesto, e con la presente ribandisco, la necessità di un incontro urgente e non più procrastinabile, al fine di valutare assieme – scrive Carpente a Marsilio – un intervento da parte della Regione Abruzzo così come già proposto, ma pronto a discutere qualsiasi altra soluzione per sostenere l’aumento della spesa energetica di luce, acqua e gas, ormai fuori controllo.
Ben consci che la Regione Abruzzo ha finanziato, con importi simili, e a volte ben più alti di quello da noi richiesto, altre attività o addirittura singole realtà, facendo ricorso a tutte le possibile risorse, chiediamo un ulteriore sforzo al fine di impedire la chiusura delle piscine abruzzesi, già chiuse per circa un terzo del totale”


Print Friendly and PDF

TAGS