L’ambasciatrice del Libano a L’Aquila, messo a dimora un cedro per ricordare le vittime del sisma

di Redazione | 05 Novembre 2021 @ 15:22 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – L’Ambasciatrice della Repubblica del Libano in Italia, Mira Daher, è stata ricevuta stamani dal sindaco dell’Aquila Pierluigi Biondi e dall’assessore ai Rapporti internazionali Fabrizia Aquilio. All’incontro, svoltosi a palazzo Fibbioni, ha preso parte anche l’assessore all’Ambiente Fabrizio Taranta. Dopo i saluti istituzionali la delegazione con l’alta diplomatica, il primo cittadino, gli assessori Aquilio e Taranta e i rappresentanti della comunità libanese all’Aquila, si è spostata al Parco del Castello, dove, nell’area antistante all’Auditorium, è stato messo a dimora un cedro, simbolo del Paese mediorientale ed emblema di rinascita, in memoria e in omaggio a tutte le vittime del sisma che ha colpito la città nel 2009.

Il sindaco e l’assessore Aquilio hanno sottolineato i legami tra la comunità aquilana e il Libano, sanciti dal gemellaggio con la città di Baalbek, uno dei siti archeologici più importanti al mondo, dichiarato, nel 1984, patrimonio dell’umanità Unesco, esprimendo vicinanza e auspicando ulteriori forme di cooperazione e collaborazione.
L’Ambasciatrice, che ha voluto compiere una visita nel centro della città, ha ricordato come il Libano sia più volte risorto dopo conflitti e calamità naturali, rappresentando un esempio di resilienza al pari del capoluogo d’Abruzzo.

In allegato le immagini della cerimonia al Parco del Castello, con la piantumazione dell’albero di cedro, e dell’incontro istituzionale  tenutosi a palazzo Fibbioni.


Print Friendly and PDF

TAGS