La ‘Torcia della Pace’ ha lasciato L’Aquila

Il pellegrinaggio si concluderà il 15 maggio in piazza San Pietro a Roma

di Redazione | 09 Aprile 2022 @ 13:03 | EVENTI
torcia della pace
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – La ‘Torcia della Pace’ simbolo di solidarietà, pace e fratellanza verso tutte le persone sofferenti e bisognose ha lasciato la città di L’Aquila. Come da programma, venerdì 8 aprile, è partita dal Santuario San Giovanni Paolo II di San Pietro della Jenca scortata dai ciclo amatori delle polizia penitenziaria della casa circondariale dell’Aquila attraversando il valico delle Capannelle fino a raggiungere il Santuario di San Gabriele di Isola del Gran Sasso, dove è stata consegnata ai ciclo amatori delle polizia penitenziaria di Teramo.

Alla presenza del sindaco di Isola del Gran Sasso, del comandante del carcere di Teramo e di numerosi pellegrini all’interno della cripta dedicata al Santo dei giovani la “Torcia della pace” ha ricevuto la benedizione del vescovo di Teramo-Atri Lorenzo Leuzzi.

Domani, domenica 10 aprile, al confine tra le regioni Abruzzo e Marche (Porto d’Ascoli) avverrà il passaggio di consegna tra la polizia penitenziaria di Teramo, congiuntamente alle rappresentanze della polizia penitenziaria delle altre sedi abruzzesi, e quella di Ascoli Piceno. La Torcia poi proseguirà attraversando le regioni Marche, Emilia Romagna, Veneto, Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige per raggiungere la casa di reclusione di Milano-Opera e concludere il suo pellegrinaggio il 15 maggio in piazza San Pietro a Roma dove riceverà la benedizione del Santo Padre durante l’Angelus, dove è prevista la presenza di oltre 200 ciclo amatori della polizia penitenziaria provenienti da tutta l’Italia.


Print Friendly and PDF

TAGS