La storia dell’Aquila attraverso le ceramiche

di Michela Santoro | 22 Gennaio 2023 @ 05:00 | CULTURA
dell'Aquila
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Parte integrante del Pomaq, il polo museale dell’Università dell’Aquila, il Museo delle ceramiche di San Domenico è stato inaugurato a luglio dello scorso anno. 

Normalmente chiuso a causa dei costi di gestione è, tuttavia, visitabile prendendo appuntamento online, sul sito www.pomaq.it,  all’indirizzo https://www.pomaq.it/index.php?op=prenotazioni

Un luogo straordinario che ricostruisce la storia socio economica della città dell’Aquila dalla sua fondazione fino agli anni cinquanta del secolo scorso quando la struttura ospitante fu trasformata da convento in carcere. 

Lo studio dei materiali ceramici esposti e non,  è durato due anni di intensa e dura attività di ricerca ed è frutto del lavoro degli studiosi Diego Troiano e  Van Verrocchio, compreso l’allestimento museale, eseguito per conto del Provveditorato alle Opere Pubbliche attraverso l’Architetto Maurizio d’Antonio e, per conto dell’allora Soprintendenza Archeologica, l’ ispettrice competente Rosanna Tuteri.
 

Introdotti dalla guida turistica Carla Ciccozzi, ci ha accompagnati attraverso i ‘secoli’, il prof. Alfonso Forgione, archeologo e responsabile del Pomaq, raccontandoci com’è avvenuto il ritrovamento dei migliaia di reperti, molti dei quali intatti, patrimonio incommensurabile del museo. 

Il servizio

 

 

 


Print Friendly and PDF

TAGS