La Pascasi ottiene il terzo posto al Premio accademico internazionale di letteratura contemporanea

Il suo libro è "L’uomo che cercava la moglie in mare"

di Redazione | 15 Novembre 2021 @ 19:32 | CULTURA
Selene Pascasi
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Con il racconto “L’uomo che cercava la moglie in mare”, Selene Pascasi si aggiudica il terzo posto al “Premio accademico internazionale di letteratura contemporanea Seneca” promosso dall’Accademia delle Arti e delle Scienze Filosofiche e dall’Associazione Culturale L’Oceano nell’Anima (presidente Massimo Massa, presidente di commissione Panella).

Toccante la motivazione di Walter Scudero che chiude con «lasciare al lettore la compiuta bellezza di perdersi in tale meraviglia».

Ancora un riconoscimento per la professionista – avvocato, giornalista, firma del Gruppo 24 Ore, critico musicale, paroliere – vincitrice assoluta del “Premio Kalos 2021”, del “Premio Ciò che Caino non sa”, del “Premio della Critica Overdose di Cultura”, della “Targa Speciale Perillo”, del “Premio Merini” e, dello “Zirè d’oro”.

Terza al “Premio Essere Donna”, sul podio di molti concorsi ed ospitata su Radio Uno Rai con Dacia Maraini (scrittrici contro il femminicidio) l’aquilana, autrice di “La persona oggetto di reato”, “Con tre quarti di cuore”, “In attesa di me”, “Come piuma sulla neve” e del romanzo di successo “Dimmi che esisto” (La Gru) è ora in libreria con il romanzo “Attese verticali” (Libero Marzetto) e la silloge poetica “Senza me” (Eretica Edizioni).


Print Friendly and PDF

TAGS