La minoranza al Comune L’Aquila: “Un Consiglio straordinario sulla vertenza contact center Inps”

di Redazione | 25 Gennaio 2022 @ 18:08 | POLITICA
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – “A distanza di tre mesi esatti dal Consiglio comunale tenuto sulla delicatissima vertenza dei lavoratori del Contact Center Inps, conclusosi con un indirizzo chiaro da parte dell’assise civica sulle modalità da seguire nel processo d’internalizzazione, ci vediamo costretti a chiedere la convocazione di un nuovo consiglio aperto visto la mancanza delle risposte attese”.

Lo chiedono i consiglieri comunali di opposione al Comune di L’Aquila, Paolo Romano, Americo Di Benedetto, Stefano Palumbo, Elia Serpetti, Antonio Nardantonio, Giustino Masciocco, Lelio De Santis, Angelo Mancini, Emanuela Iorio, Stefano Albano, Elisabetta Vicini e Anna Lucia Bonanni.

“A distanza di tre mesi esatti dal Consiglio comunale tenuto sulla delicatissima vertenza dei lavoratori del Contact Center Inps, conclusosi con un indirizzo chiaro da parte dell’assise civica sulle modalità da seguire nel processo d’internalizzazione, ci vediamo costretti a chiedere la convocazione di un nuovo consiglio aperto visto la mancanza delle risposte attese”, aggiunge la minoranza al Comune di L’Aquila.

Paolo Romano, Americo Di Benedetto, Stefano Palumbo, Elia Serpetti, Antonio Nardantonio, Giustino Masciocco, Lelio De Santis, Angelo Mancini, Emanuela Iorio, Stefano Albano, Elisabetta Vicini e Anna Lucia Bonanni concludono: “Ricordiamo che all’Aquila, per conto dell’Inps nei call center cittadini, lavorano in questo momento oltre 500 operatori che vivono un senso di precarietà dovuto al rischio di non vedere applicata la clausola sociale e perdere così qualsiasi garanzia sia del proprio posto di lavoro che dei diritti acquisiti. Una situazione inaccettabile, a maggior ragione perché determinata da un soggetto pubblico, contro la quale combatteremo a fianco dei lavoratori fino al raggiungimento dell’obiettivo”.


Print Friendly and PDF

TAGS