La mazzata del Pil post Covid, meno 12,4% rispetto al primo trimestre

Il Pil tendenziale, rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente a -17%

di Redazione | 31 Luglio 2020 @ 11:23 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

Sono finalmente usciti gli agognati dati del Pil dopo il lockdown e la crisi innescata dal Coronavirus. Come ci si attendeva si tratta di una vera e propria mazzata, nel secondo trimestre del 2020 la stima dell’Istat è che il prodotto interno lordo (Pil), sia diminuito del 12,4% rispetto al trimestre precedente e del 17,3% in termini tendenziali, ossia rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Simile il dato francese (-13,8%), meglio della Spagna (-18,5%).
Secondo l’Istat ammonta a circa 50 miliardi di euro il valore della produzione perso, per l’italia è il terzo trimestre consecutivo di ribasso, il primo aveva già risentito della pandemia e aveva registrato un calo del 5,4%.
Il ministro dell’Economia Gualtieri ha commentando dicendo di attendersi un rimbalzo positivo nel terzo trimestre. 


Print Friendly and PDF

TAGS