La Cassazione, non è incostituzionale la sospensione della prescrizione

di Redazione | 03 Ottobre 2020, @06:10 | LA LEGGE E LA DIFESA
Print Friendly and PDF

La Corte di cassazione, Terza sezione penale, con sentenza numero 25433 del 9 settembre scorso ha condannato un evasore, per un omesso versamento Iva da 360mila euro.

La difesa aveva sollevato alla Corte una questione di legittimità: l’imputato, secondo la difesa, avrebbe potuto contare sulla prescrizione. Prescrizione sospesa dai provvedimenti di emergenza sanitaria. La Cassazione ha considerato infondata la questione di legittimità costituzionale.

Sul punto dovrà pronunciarsi anche la Corte Costituzionale a causa delle diverse ordinanze di rimessione di alcuni giudici ma la Cassazione intanto, pur riconoscendo che la disciplina della prescrizione è indubbiamente di natura sostanziale, ha ribadito che la previsione di sospensione della prescrizione è possibile in ogni caso in cui la sospensione del procedimento e del processo penale è disposta per legge.

“È, infatti, di tutta evidenza – ha osservato la Corte – che siffatta disposizione, nel rinviare, in relazione alla sospensione del termine prescrizionale, alle ipotesi di sospensione del processo, costituisce di per sè regola generale ed astratta, di carattere sostanziale, cui, di volta in volta attraverso il meccanismo del rinvio mobile, può dare contenuto la singola norma, questa volta di contenuto processuale e, pertanto, immediatamente applicabile, che, appunto disciplinando il processo, possa prevedere gli eventuali eventi che ne determinano la sospensione”.

 


Print Friendly and PDF

TAGS