Karate, FIJLKAM spicca ai mondiali giovanili con l’aquilano Arnone

di Redazione | 02 Novembre 2022 @ 18:11 | SPORT
FIJKLMAN
Print Friendly and PDF

TURCHIA  – Ottimi risultati per la nazionale italiana giovanile di karate che dal 26 al 30 ottobre è stata impegnata nei Campionati Mondiali Giovanili della World Karate Federation nella città di Konya in Turchia. 105 nazioni si sono confrontate sui tatami di gara nelle specialità del kata (forma) e del kumite (combattimento) nelle categorie giovanili suddivise in cadet (14-15 anni), Junior (16-17 anni) e U21 (18-20 anni). I Mondiali Giovanili sono la massima espressione del karate e la sola partecipazione rappresenta un risultato di grandissimo rilievo. La rappresentativa italiana ha ben figurato in tutte le categorie avvicinandosi spesso al podio ma non riuscendo a raggiungere il risultato atteso. In particolare la squadra giovanile di kata maschile (team cadet and junior male) composta dall’aquilano Federico Arnone (Master Rapid Skf – CPGA Karate L’Aquila), Vincenzo Pappalardo (G.S. Fiamme Oro Caserta), Luigi Mattacchioni (G.S. Fiamme Oro Roma, Karate Pontino Sabaudia) e Francesco Sergi (Metropolitan Brindisi), ha condotto un’eccellente gara. Infatti nella prima fase delle eliminatorie, la nostra squadra è riuscita a superare nazioni come il Canada, gli Stati Uniti, il Brasile, il Kuwait, la Macedonia del Nord, l’Arabia Saudita, la Serbia, la Repubblica dell’Iran, il Sud Africa, l’India, la Repubblica di Hong Kong, l’Iraq, la Croazia ed il Montenegro. Nella seconda fase di eliminatorie la nazionale italiana è riuscita con un’ottima prova a superare la Spagna – campionessa d’Europa e l’Algeria e a guadagnarsi una pregiatissima finale per il terzo- quinto posto contro la Francia. Ottima la prova della squadra italiana che però non è riuscita ad avere la meglio sulla rappresentativa francese per un manciata di decimi. I nostri ragazzi sono riusciti a guadagnare così un lusinghiero quinto posto in una competizione dove nelle ultime edizioni l’Italia non aveva mai fatto di meglio. Questa la parte alta della classifica della categoria Team cadet and junior male: Giappone, Turchia, Francia, Italia, Marocco, Egitto, Algeria, Spagna, Montenegro, Repubblica dell’Iran. Il lavoro svolto con passione, dedizione insieme a grandissime rinunce legato ad un impegno costante dei ragazzi hanno permesso alla Nazionale Italiana Giovanile di kata di raggiungere strepitosi risultati e proiettare l’Italia del karate verso le porte dei podi più ambiti al mondo. (ulteriori notizie sui portali https://www.sportdata.org e su https://www.karatekonya2022.com/).


Print Friendly and PDF

TAGS