Istituto D’Aosta: “Facciamo funzionare l’alleanza scuola-famiglia”

A oltre mille studenti assicurata didattica in presenza e doppia ricreazione

di Matilde Albani | 21 Settembre 2020 @ 06:00 | ATTUALITA'
istituto d'aosta
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Garanzia di distanziamento fisico, banchi disposti in maniera asimmetrica, percorsi dedicati e addirittura 8 ingressi per evitare assembramenti. Nel segno della normativa anti- Covid, l’istituto di istruzione superiore “Amedeo D’Aosta” dell’Aquila, con una popolazione di oltre 1000 studenti, è pronto a riaprire ai battenti dopo sette mesi. ” La  sensazione è quella del ritorno post sisma –  dice a Laquilablog la vice preside Sara Rotellini – abbiamo  lavorato tutta l’estate e non è stato semplice, ma oggi siamo in grado di permettere lezioni in aula e in presenza,  tutto grazie alla sinergia con la  Provincia dell’Aquila e l’Ufficio Scolastico Regionale. “Abbiamo garantito spazi adeguati  recuperando stanze e laboratori – dice Valentina Cusella collaboratrice della Dirigente scolastica – inoltre avremo una ricreazione che sarà doppia, alla fine della seconda e quarta ora. In tutto questo la scuola “Amedeo D’Aosta” cercerà di tutelarsi attraverso il patto educativo di corresponsabilità, pilastro per il MIUR, con le recenti norme anti-Covid, tra cui quella di condividere e sostenere le indicazioni della scuola, e monitorare quotidianamente lo stato di salute dei propri figli e degli altri membri della famiglia.

 

 

 

 

 

 

 


Print Friendly and PDF

TAGS