Irpef, asili, aiuti alle imprese: le novità della manovra del Governo

Riduzione del cuneo fiscale

di Alessio Ludovici | 19 Ottobre 2023 @ 05:22 | ATTUALITA'
manovra meloni al senato
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Il 16 ottobre, il Consiglio dei Ministri ha approvato la legge di bilancio per il 2024. Manovra da 24 miliardi di euro, di cui quasi 16 miliardi provengono da entrate straordinarie e il resto da tagli alle spese. “Seria e realistica” l’ha definita Giorgia Meloni.

Tra le novità più attese l’intervento di riduzione del cosiddetto cuneo fiscale. Un taglio del 7% per i redditi fino a 25.000 euro e del 6% per i redditi fino a 35.000 euro. Tagli per i redditi medio bassi anche sul fronte Irpef.

Buone notizie per il personale della pubblica amministrazione, c’è un finanziamento di cinque miliardi di euro per il rinnovo dei contratti nella pubblica amministrazione, incluso il personale medico-sanitario.

Novità anche in tema di famiglie, con incentivi per l’acquisto della prima casa e, soprattutto, il rafforzamento del bonus asilo dal secondo figlio in poi. Potenziato anche il sistema dei congedi parentali: ovvero madre o padre per dieci mesi possono prendere un congedo dal lavoro per dieci mesi. In precedenza il primo mese di congedo dal lavoro era al 30% dello stipendio e nella scorsa legge di bilancio era stato aumentato all’80% dello stipendio, con la nuova manovra il secondo mese passa dal 30% al 60% dello stipendio.

Di tutto un po’, come ogni manovra che si rispetti. C’è il taglio del canone Rai da 90 a 70 euro e il rinvio dell’entrata in vigore della plastic e sugar tax.

Più incerto, per ora il quadro delle entrate. Dovrebbe diventare operativa la global minimum pax prevista dalla Ue, ed è previsto un altro ciclo di spending review dei ministeri e c’è ovviamente un extradefict.

Quattro miliardi arriveranno da taglia alla pubblica amministrazione a tutti i livelli. Per i ministeri, in particolare, si tratta di una riduzione obbligatoria del 5% sulle spese discrezionali. Un miliardo di maggiori entrate arriverà con l’aumento delle accise sui tabacchi e la rivalutazione di terreni e partecipazioni.


Print Friendly and PDF

TAGS