Inps e commercialisti, protocollo d’intesa in Abruzzo

di Redazione | 06 Giugno 2022 @ 16:02 | AMMINISTRAZIONE E FISCO
INPS
Print Friendly and PDF

Il 30 maggio 2022 è stato siglato un Protocollo d’Intesa tra la Direzione regionale INPS Abruzzo e i 7 Ordini dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili d’Abruzzo: Avezzano, Chieti, L’Aquila e Sulmona, Lanciano, Pescara, Teramo e Vasto.
Il Protocollo d’Intesa, sottoscritto dal dottor Luciano Busacca, Direttore dell’Inps regionale abruzzese, e dai dottori Francesco Cancelli ed Ettore Perrotti, Presidenti rispettivamente dell’Odcec di Chieti e di L’Aquila e Sulmona, in rappresentanza degli Odcec abruzzesi, ha la finalità di attuare una più incisiva e concreta collaborazione fra gli Enti, volta ad ottenere i migliori risultati sul piano di un’efficace fruibilità dei servizi da parte dei contribuenti, nel pieno rispetto delle reciproche funzioni e obiettivi istituzionali.
 
La suddetta collaborazione si basa sulla comune idea condivisa di individuare ed adottare soluzioni che agevolino l’accesso ai servizi offerti dall’Istituto da parte dei professionisti e dei loro assistiti, nonché consentano una più rapida e fluida gestione delle attività di imposizione contributiva e riscossione, con la finalità di assicurare la massima qualità dei servizi e la lotta all’evasione ed elusione contributiva.
 
Con l’accordo in argomento è stato stabilito altresì di adottare misure specifiche per contrastare l’esercizio abusivo della professione, garantendo il rispetto della legalità e lo svolgimento della professione unicamente da parte dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili iscritti agli Ordini.
 
Nel Protocollo viene altresì sottolineato che il canale telematico rappresenta la modalità esclusiva da utilizzare per ogni relazione tra le parti ed in tal senso è stata concordata anche l’adozione di procedure innovative, quale l’utilizzo del canale di consulenza Webmeeting da remoto, che consente di avere contatti diretti con l’INPS in web conference da parte dei singoli iscritti agli Ordini, evitando gli accessi diretti alle sedi dell’Istituto.
 
Sono inoltre previste modalità di interlocuzione privilegiata da parte degli Ordini e dei singoli iscritti per le richieste di chiarimenti di carattere normativo e tecnico-informatico, nonché per la risoluzione di problematiche connesse a singole pratiche.
 
Altra importante concordanza è stata raggiunta sulla previsione di realizzare congiuntamente incontri e/o seminari formativi e sulla costituzione di un Tavolo tecnico regionale per l’approfondimento di tematiche e la risoluzione di problematiche di interesse comune, con l’obiettivo di rendere sempre più efficace e tempestivo lo scambio di informazioni, l’approfondimento e l’aggiornamento della normativa di riferimento, delle prassi operative e delle procedure utilizzate.
 
L’intesa raggiunta tra gli Enti rappresenta un primo passo della collaborazione istituzionale, che sarà perseguita ancora in futuro con l’obiettivo di conseguire una sempre migliore qualità e tempestività dei servizi.


Print Friendly and PDF

TAGS