INPS Abruzzo, assegno d’Inclusione: oltre 9 mila sussidi erogati a gennaio

di Redazione | 01 Febbraio 2024 @ 17:01 | ATTUALITA'
UFFICI
Print Friendly and PDF

L’Assegno d’Inclusione (AdI) è, come noto, una misura nazionale di contrasto alla povertà, alla fragilità e all’esclusione sociale delle fasce deboli attraverso percorsi di inserimento sociale, nonché di formazione, di lavoro e di politica attiva del lavoro, istituita a decorrere dal 1° gennaio 2024 dal D.L. n. 48/2023, convertito con modificazioni dalla Legge n.85/2023.

Tale misura consiste in un sostegno economico e di inclusione sociale e professionale, condizionato alla cosiddetta “prova dei mezzi” (accertamento dei requisiti di accesso al sussidio, previsti dalla legge) e all’adesione ad un percorso personalizzato di attivazione e di inclusione sociale e lavorativa. 

La Direzione Regionale Inps Abruzzo comunica i dati, rilevati il 22 gennaio 2024, del numero delle prime domande acquisite e dei patti di attivazione digitale (PAD) sottoscritti nel territorio abruzzese per singola provincia.

Il beneficio economico decorre dal mese successivo a quello di sottoscrizione, da parte del richiedente, del Patto di attivazione digitale del nucleo familiare (PAD) all’esito positivo dell’istruttoria da parte dell’Istituto sul possesso dei predetti requisiti di accesso.

L’INPS ha notificato, tramite SMS, l’accoglimento delle domande agli interessati, invitandoli nel contempo a recarsi, dal 26 gennaio 2024, agli Uffici postali per il ritiro della Carta d’inclusione 2, sulla quale è stato accreditato l’importo della prestazione.

Un SMS è inviato a più riprese anche a coloro che hanno presentato la domanda di AdI ma non hanno ancora sottoscritto il PAD sulla piattaforma SIISL 3. Tale adempimento è necessario e, in sua mancanza, la prestazione non può essere pagata, pur in presenza della domanda di AdI; la mensilità di gennaio non può essere pagata nel caso che non sia sto sottoscritto il predetto PAD nel mese di gennaio 2024.


Print Friendly and PDF

TAGS