Incidente mortale sulla SS 17, perde la vita Nando Canale: dolore a Castelvecchio Calvisio

di Mariangela Speranza | 22 Giugno 2020 @ 13:59 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

CASTELVECCHIO CALVISIO – “Una perdita gravissima che lascia un vuoto incolmabile in tutti noi. Nando era un gentiluomo che amava profondamente la nostra comunità, al servizio della quale ha rivolto buona parte della sua vita, dedicandovisi sempre con generosità, attenzione e impegno. Ecco perché, nel giorno dei funerali, sarà istituita una giornata di lutto cittadino”.

Il sindaco di Castelvecchio Calvisio (L’Aquila), Luigina Antonacci, esprime il cordoglio per la tragica morte del consigliere comunale Nando Canale, 60 anni, rimasto coinvolto nell’incidente stradale avvenuto stamani sulla strada statale 17 all’Aquila, tra le località di Onna e San Gregorio. 

L’uomo, alla guida della sua Fiat Panda, si è scontrato con un tir per motivi ancora in fase di accertamento da parte delle forze dell’ordine. A intervenire sul posto un’autoambulanza, che ha soccorso e trasportato il conducente del mezzo pesante, che ha riportato un trauma alla spalla e l’elisoccorso che, una volta sul posto, non ha potuto fare altro che confermare il decesso e rientrare in ospedale.

Sotto shock l’intera comunità di Castelvecchio Calvisio.   

“Sono stati diversi i cittadini che, appresa la notizia dell’incidente, mi hanno telefonato in lacrime – aggiunge  -. Nando era una persona veramente eccezionale, amato da tutti. Lo chiamavamo ‘gigante buono’, per la sua mole e la sua bontà, oltre che per la sua continua voglia di mettersi sempre a disposizione delle persone”. 

Autista di pulmini per i bambini, spiega ancora il sindaco,  Canale “si occupava anche di accompagnare i turisti alla scoperta delle bellezze del paese”.

“Spesso accoglieva gli studenti americani che arrivavano per visitare la zona e organizzava per loro eventi e serate – dice ancora – e, negli ultimi mesi, con l’emergenza Covid, piuttosto che rimanere con le mani in mano si era organizzato anche per aiutare persone in difficoltà”.

Canale lascia due fratelli e una sorella. Alla famiglia le condoglianze da parte di tutta la redazione di L’Aquila Blog.


Print Friendly and PDF

TAGS