In carcere per errore un politico, la Cassazione aumenta il risarcimento

di Redazione | 06 Settembre 2021 @ 06:08 | LA LEGGE E LA DIFESA
mascherina rapinatore
Print Friendly and PDF

Farà certamente discutere la decisione della Corte di Cassazione sul caso di un ex vicesindaco dell’Isola dell’Elba. Assolto da ogni accusa, la Cassazione gli accordato un risarcimento maggiore per i giorni passati in carcere rispetto a quello che avviene solitamente. Alla base della motivazione una carriera politica ormai compromessa e la perdita di credibilità come medico. 

Enrico Niccolò Graziani, ex vicensindaco di Campo dell’Elba, era stato detenuto dall’ottobre 2005 al febbraio 2006 con le accuse di concussione e abuso d’ufficio e quindi assolto “perché il fatto non sussiste”.
Assoluzione che non basta a restituire la reputazione. La corte ha quindi ha accolto un ricorso del legale contro la decisione della Corte d’Appello di Firenze che gli aveva accordato, come equa riparazione, una somma pari 18mila euro sulla base solo del numero di giorni di detenzione.

“La lesione è più grave rispetto alle normali conseguenze derivate da una ingiusta e incolpevole detenzione” spiega però la Cassazione perché la carcerazione ha provocato a Graziani “un impoverimento tale da modificare uno stile complessivo di vita”.


Print Friendly and PDF

TAGS