Imprudente, “Marsica tornata al centro dell’agenda politica”

di Redazione | 19 Febbraio 2024 @ 08:49 | VERSO LE ELEZIONI
Print Friendly and PDF

AVEZZANO – “La rete irrigua della Piana del Fucino, i progetti per la realizzazione dei 3 Contratti dì fiume relativi al Liri e al Sagittario, le opere per il settore depurativo: sono solo alcuni degli interventi realizzati o in via di realizzazione che dimostrano come Avezzano e la Marsica, in questi ultimi 5 anni, sia tornata al centro dell’agenda politica di questa Regione, ma soprattutto come la Marsica sia finalmente tornata centrale nella strategia di rilancio e sviluppo della Regione Abruzzo”.

Così il vice presidente della Giunta regionale d’Abruzzo con delega all’Agricoltura, Emanuele Imprudente, ricandidato per la Lega Salvini Abruzzo, nell’assemblea pubblica che si è svolta ad Avezzano presso la Sala convegni del Ristorante Napoleone. Un evento che ha fatto registrare un bagno di folla in un clima di grande entusiasmo con il vice presidente della Regione applauditissimo dalla foltissima platea.

 Presenti tra gli altri il sottosegretario all’Agricoltura, Sovranità alimentare e Foreste e segretario regionale della Lega, Luigi D’Eramo, la candidata alle regionali e segretario provinciale dell’Aquila, Eliana Morgante, rappresentanti di enti ed aziende regionali ed amministratori dei Comuni marsicani.

“Politiche di crescita e valorizzazione – continua Imprudente – scelte mirate e un’attenta programmazione che hanno mobilitato su questo territorio centinaia di milioni di fondi europei, nazionali e regionali. In 5 anni abbiamo erogato circa 571 milioni di euro per finanziare 50 mila interventi a sostegno del comparto agricolo, capaci di sviluppare oltre un miliardo di euro di investimenti. Ben 90 milioni di euro – spiega ancora il vice presidente della Giunta regionale – per finanziare la rete irrigua a pressione dell’intera piana del Fucino: una infrastruttura strategica per l’agricoltura abruzzese e di fondamentale importanza per l’economia di tutto il territorio marsicano. Un’opera attesa da decenni che ho fortemente voluto e che presto sarà realtà”. 

Diverse centinaia le persone presenti all’assemblea pubblica a sostegno del candidato alle prossime elezioni per il rinnovo del Consiglio regionale: “un entusiasmo che cresce in maniera tangibile – ha sottolineato Imprudente – così come la responsabilità che tutto il centrodestra, ed in particolare la Lega, avvertono nei confronti delle persone che sempre in numero maggiore stanno riponendo fiducia nel nostro progetto politico. Un progetto – continua – capace di ridare speranza, rilancio e qualità ad un territorio strategico per l’economia dell’intera regione”. 

Secondo il vice presidente della Regione Abruzzo, a certificarlo le attività del Programma di sviluppo rurale (Psr) “nell’ambito del quale – spiega – la Regione, su impulso dell’Assessorato all’Agricoltura, ha erogato alle imprese agricole abruzzesi oltre 454 milioni di euro. Solo nell’anno appena trascorso, sono stati messi in campo oltre 73 milioni: con 26 milioni di fondi erogati a circa 1500 imprese agricole finanziate, la provincia dell’Aquila detiene il primato dei fondi intercettati e la Marsica, in questa speciale classifica, fa la parte del leone: le aziende che hanno ottenuto più finanziamenti, infatti, hanno sede legale nei comuni di Avezzano, Celano e Luco dei Marsi.

Risorse – chiarisce Imprudente – che si traducono in nuove competenze, in una straordinaria leva di crescita per il comparto e nella valorizzazione delle eccellenze produttive del territorio.

Inoltre, per la prima volta dopo tanti anni siamo riusciti ad aprire un importante ufficio sovraregionale proprio in questo territorio, nella ex sede Arssa: l’Autorità di bacino meridionale. E poi la previsione di un nuovo ospedale ad Avezzano e il potenziamento delle strutture sanitarie con l’aggiunta dell’unità operativa complessa di psichiatria e l’unità operativa semplice di neurologia vascolare e potenziate ad unità operative semplici dipartimentali la chirurgia diagnostica ed endoscopica, la radiologia interventistica ed il servizio trasfusionale. Inoltre la neonatologia e la farmacia ospedaliera, precedentemente non classificate, sono state trasformate in unità operative semplici. Infine, la legge di riforma fondiaria per snellire le procedure di riscatto dei fabbricati destinati a uso agricolo, i contratti di Fiume, con uno stanziamento di 16 milioni di euro: strumenti di governance che, attraverso la partecipazione di attori pubblici e privati, hanno lo scopo di migliorare la qualità delle acque del Liri e del Sagittario e di prevenire il rischio idrogeologico per il territorio”, conclude l’esponente del Carroccio.

Morgante ha rimarcato il fatto che “la Lega è abituata a parlare con i fatti, un’azione che negli ultimi cinque anni ha portato sviluppo nella Marsica e non solo nel comparto agricolo, per questo bisogna confermare la Lega e il centrodestra al governo della Regione”.


Print Friendly and PDF

TAGS