Imprudente e Mannetti a Montereale: “Comparto agricolo centrale per promuovere crescita aree montane”

di Redazione | 06 Marzo 2024 @ 05:00 | VERSO LE ELEZIONI
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – “Promuovere una crescita sostenibile delle aree interne, di qualità e inclusiva, che passi proprio dalla centralità del comparto agricolo per contrastare lo spopolamento e dare, soprattutto ai giovani, opportunità concrete di sviluppo”.

Così, il vice presidente della Giunta regionale con delega all’Agricoltura, Emanuele Imprudente, nel corso di un affollato incontro pubblico che si è tenuto questo pomeriggio nella sede della Pro Loco di Montereale, con cittadini e amministratori  giunti da tutti i comuni dell’alta valle dell’Aterno.

Al suo fianco, l’avvocato aquilano Carla Mannetti, responsabile del dipartimento Infrastrutture e Trasporti della Lega Abruzzo, entrambi candidati del Carroccio alle prossime elezioni del 10 marzo, e il consigliere provinciale Gabriella Sette. 

“La provincia dell’Aquila – ha dichiarato il vice presidente – anche nell’anno 2023 detiene il primato nella spesa dei fondi comunitari destinati dal Programma di sviluppo rurale con quasi 31 milioni di fondi erogati a circa 1500 imprese agricole. Si tratta di uno dei tanti risultati di rilievo ottenuti da questa Giunta su impulso dell’Assessorato all’Agricoltura – sottolinea Imprudente – che in 5 anni è stata in grado di finanziare 50 mila interventi a sostegno del comparto agricolo, capaci di sviluppare oltre un miliardo di euro di investimenti. Arriviamo all’imminente tornata elettorale – continua – forti di questi numeri e con il simbolo di un  partito serio, coerente ed affidabile attorno al quale si respira grande entusiasmo: stasera siamo stati accolti da una platea numerosa e attenta tra manifestazioni di amicizia e fiducia nel nostro progetto”. 

Nel corso dell’incontro il vicepresidente ha illustrato tutti i provvedimenti messi in atto in questi 5 anni di mandato:  “interventi a tutela delle attività agricole e zootecniche nelle aree montane – spiega – con i bandi del Programma e del Complemento di sviluppo rurale, i Contratti di fiume, gli interventi di riqualificazione ambientale, di difesa del suolo, di protezione idraulica e a salvaguardia della qualità della risorsa idrica”. 

E poi la superstrada per Amatrice i cui lavori riprenderanno a stretto giro dopo il pronunciamento del Tar Abruzzo. 

“Grazie alle Giunte di centrodestra – afferma Carla Mannetti – in questi anni è stato realizzato il terzo lotto dell’infrastruttura viaria, il quarto è in fase di ultimazione, mentre i lavori per il quinto stanno per prendere l’avvio. Si tratta di un risultato straordinario per le aree interne – spiega responsabile del dipartimento Infrastrutture e Trasporti della Lega Abruzzo – con 194 milioni 500 mila euro stanziati complessivamente dagli esecutivi di centrodestra negli ultimi 15 anni, prima dalla Giunta Pace, poi con Chiodi nel quinquennio 2009-2015, infine dalla Giunta Marsilio, di cui 22 milioni per il terzo lotto, 76 per il quarto e 96 milioni 500 mila euro per il quinto lotto lungo 7,1 chilometri. 

A breve – continua Mannetti – sarà  sbloccato anche l ‘iter relativo proprio al quinto lotto che consentirà di far partire un’opera strategica per il territorio dell’Alta Valle dell’Aterno, che completerà il collegamento fino ad Amatrice, al confine con il Lazio. Nel contempo – conclude – stanno iniziando il lavori anche nella parte laziale dell’arteria e presto la superstrada, nella sua interezza, vedrà la luce”.

Infine, sulle future politiche di sviluppo delle aree interne Imprudente non ha dubbi: “continueremo a promuovere strategie di crescita del territorio montano garantendo il sostegno all’imprenditorialità nelle aree rurali, favorendo l’ingresso e la permanenza di nuovi imprenditori qualificati alla conduzione di aziende agricole e forestali; favoriremo processi di ammodernamento, di riconversione, di internazionalizzazione, di adeguamento delle strutture produttive del territorio”.


Print Friendly and PDF

TAGS