Impianti risalita, Febbo: “2 milioni di euro a gestori aree sciistiche”

di Redazione | 02 Dicembre 2020 @ 09:25 | POLITICA
Gestori stazioni sciistiche
Print Friendly and PDF

COLLEROTONDO – “La decisione di destinare 2 milioni di euro per gli operatori economici e gestori degli impianti di risalita, 1.000.000 di euro per il ristoro dei canoni concessori dovuti dai gestori ai Comuni nel cui territorio ricadono gli impianti sciabili ed euro 250.000 al Comune di Scanno per l’acquisizione del Complesso Infrastrutturale del bacino sciistico di Colle Rotondo, rientra nella specifica strategia turistica di questo governo regionale, ossia portare avanti la valorizzazione della  destinazione della montagna e al contempo tutelare gli operatori economici colpiti dagli effetti della pandemia Covid-19”.

Questo il commento del capogruppo regionale di Forza Italia Mauro Febbo che sottolinea come “i destinatari del provvedimento sono i gestori delle aree sciistiche, i comuni e la filiera rappresentata da maestri di sci, noleggiatori e guide alpine. Ricordo inoltre come l’Abruzzo  con i suoi maestosi massicci offre il più grande complesso montano dell’Appennino. Centinaia di chilometri di piste per la discesa e lo sci di fondo, ottimi standard di innevamento, stazioni sciistiche moderne e funzionali, una rete di strutture e di servizi efficiente e completa, panorami mozzafiato, borghi incantevoli, buon cibo e tanta storia. Questo ristoro economico pertanto è una risposta tempestiva nei confronti di Comuni e operatori economici danneggiati dal covid. Infine  – conclude Febbo – in Regione continueremo a lavorare per sviluppare la politica di promozione turistica già intrapresa con l’obiettivo di posizionare le nostre montagne tra le località più gettonate per passare le vacanze sulla neve indicando l’Abruzzo come destinazione ideale per qualità degli impianti e costi contenuti delle strutture”. 


Print Friendly and PDF

TAGS