“Immaginari di legalità”, a L’Aquila l’evento per ricordare il giudice Livatino

di Redazione | 26 Novembre 2021, @09:11 | EVENTI
legalità
Print Friendly and PDF

L’Aquila – presso la Sala Ipogea (Emiciclo) – il prossimo 2 dicembre (dalle ore 1030) si terrà l’evento “Immaginari di Legalità”. 
 
Si tratta di un momento di approfondimento, durante il quale verrà proiettato e commentato il cortometraggio che – in omaggio alla memoria del giudice *Rosario Livatino* (recentemente beatificato) – gli allievi della “Roma Film Academy” (Rfa) hanno realizzato ispirandosi al romanzo di *Salvatore Renna*:  “Un giudice ragazzino”.
 
Il film – scritto da *Marika Carolla* e diretto da *Pier Glionna* – ha anche l’onore di aprire l’ultima edizione del “Festival della legalità (ad Andria)” ed è stato selezionato nel programma “Scuole” della prestigiosa rassegna “Cartoons on the bay”.
 
*La “Roma Film Academy” – con sede a Cinecittà – è una scuola di alta formazione che offre corsi di specializzazione per le professioni del Cinema (www.romafilmacademy.it)*
 
All’iniziativa (organizzata da “L’Aquila che Rinasce con patrocinio del CRA e dell’ODG-Abruzzo) parteciperanno – tra gli altri – i vertici della Corte d’Appello d’Abruzzo (*Fabrizia Francabandera* e *Aldo Manfredi*), il preside della facoltà di Scienze della Comunicazione di Teramo (*Christian Corsi*), il presidente de “La Lanterna magica” (*Corrado Camilli*), la dirigente scolastica *Agata Nonnati* e la responsabile della casa-famiglia “il Cenacolo degli angeli” (*Antonella Di Gregorio*). Per “L’Aquila che Rinasce”, interverrà il Segretario generale dell’associazione: *Lorenzo Maria Isidori*. L’introduzione sarà affidata al presidente dell’ODG-Abruzzo, *Stefano Pallotta*.
 
Questa iniziativa vuole sensibilizzare soprattutto i più giovani sul fatto che le “nuove mafie” sono perfettamente integrate nella globalizzazione dei mercati finanziari e nel flusso immediato delle informazioni che le reti rendono possibile. Queste strutture sono così pericolose per le dimensioni dei loro traffici, che hanno ormai raggiunto dimensioni continentali o planetarie. Le nostre società occidentali mostrano di fronte a questa aggressione una grave “deficienza immunitaria”. Per sconfiggerle – afferma *Salvatore Santangelo* (RFA) – occorre “un governo onesto e una economia funzionante, che poggiano sulle gambe di uomini normali, o meglio, di uomini eroici nella loro normalità, in grado, come ci ricorda la traiettoria terrena del Beato Rosario Livatino, di prendere decisioni chiare e forti non solo operando negli ambiti istituzionali, ma ogni qualvolta sono chiamati a operare una scelta”.

Print Friendly and PDF

TAGS