“Il Vicolaccio dell’Aquila”, in libreria storie e immagini della città perduta

di Redazione | 18 Dicembre 2020 @ 08:25 | CULTURA
il vicolaccio
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – E’ appena uscito in libreria Il Vicolaccio dell’Aquila – storie e immagini della città perduta. Si tratta dell’ultima fatica dell’architetto aquilano Maurizio D’Antonio, pubblicato da Carsa edizioni. 
Nella prima metà del Novecento l’assetto urbanistico della città storica viene profondamente modificato dalla realizzazione di due nuove strade. Si tratta di via Duca degli Abruzzi e via Sallustio. Una, Via Duca degli Abruzzi, diviene una sorta di circonvallazione. Unisce porzioni di città non collegate efficacemente, e attraversa, e in parte rimuove, l’edificato storico sviluppatosi lungo via Roma.
Via Sallustio, che va ancora oggi sotto il termine dispregiativo di Vicolaccio, viene concepita con lo scopo di collegare più efficacemente il centro cittadino, in particolare la piazza del mercato, con la stazione ferroviaria. Questa operazione avviene però al prezzo della demolizione di una estesa area edificata ricca di storia. Il testo contiene una ricca documentazione fotografica gentilmente resa disponibile da Pio Elia. Immagini dei luoghi oggetto di demolizione, lungo il Vicolaccio dell’Aquila e lungo il viale Duca degli Abruzzi, che permettono oggi di conoscere l’assetto della città in quei luoghi all’inizio del Novecento. Nel contempo ripropone all’attenzione il tema molto attuale della conservazione, che ancora fatica ad imporsi, del tessuto edilizio minore. Quest’ultimo costituisce l’ambiente storico dei nostri centri urbani e ne sostanzia i caratteri identitari.

Il Vicolaccio dell Aquila, di Maurizio DAntonio


Print Friendly and PDF