Il valore del made in Italy in occasione della giornata nazionale dedicata al tema

Due appuntamenti a Chieti e L'Aquila, lunedi 15 aprile

di Redazione | 12 Aprile 2024 @ 10:59 | EVENTI
GNMiI AQ
Print Friendly and PDF

Lunedì 15 aprile si festeggerà la prima giornata nazionale del Made in Italy, fortemente voluta dal Ministro Adolfo Urso e istituita dal Governo e  dal Parlamento italiano, in un viaggio articolato da Chieti a L’Aquila in due tappe coincidenti con due appuntamenti il primo alle 10,00 a Chieti e il secondo alle 16,00 a L’Aquila. I due appuntamenti abruzzesi sono ricompresi tra gli eventi ufficiali riconosciuti dal Ministero delle Imprese e del Made in Italy.

Esprimono grande soddisfazione Angelo D’Ottavio, Presidente del Polo d’Innovazione Abruzzo Italy, organizzatore delle manifestazioni con Federico Fioriti, Direttore della Casa delle Tecnologie Emergenti dell’Aquila che, all’unisono dichiarano: “il 15 daremo l’avvio ad un percorso che, nel corso dell’anno, ci porterà a visitare comuni in Abruzzo, a incontrare imprese, associazioni, istituzioni con l’obiettivo di condividere le opportunità offerte da questa nuova strategia, offerta dalla Legge sul Made in Italy (legge n.206/2023) che stimola, sostiene e affianca lo sviluppo economico nazionale con una serie di strumenti straordinariamente rilevanti”.
Sarà infatti la legge sul Made in Italy al centro dei due incontri che si terranno lunedì 15 aprile  alle 10,00 a Chieti Scalo   presso la sede della società Dromedian in via Piaggio n.35 e alle 16,00 a L’Aquila nel Palazzetto dei Nobili.

Proseguono D’Ottavio e Fioriti: “ringraziamo il Presidente della Giunta regionale Marco Marsilio, il Sindaco di L’Aquila Pierluigi Biondi e il Sottosegretario al MIMIT Fausta Bergamotto per il sostegno offerto all’iniziativa, oltre ai neo Assessori e Consiglieri regionali che hanno manifestato il loro riscontro positivo alle due manifestazioni”.

I due appuntamenti vedranno la partecipazione di Parlamentari, Dirigenti del Ministero delle Imprese e del Made in Italy, Istituzioni e rappresentanti di Associazioni di categoria.
Concludono gli organizzatori: “si tratta di una esperienza che  ci accompagnerà alla nascita della Casa del Made in Italy che avrà il compito di facilitare l’incontro tra le Amministrazioni locali, Camere di commercio, con l’ecosistema dei competence center e Case delle tecnologie emergenti, per una crescita del tessuto produttivo locale”.

In questo processo il Polo d’Innovazione Abruzzo italy intende svolgere a pieno la sua funzione stimolando i decisori regionali a calare, nella strategia di innovazione intelligente (RIS3), le priorità individuate  dalla legge sul Made in Italy


Print Friendly and PDF

TAGS