Il saluto ‘rosso’ alla Centofanti: le amiche, ci mancherai Tetta

ANTONIETTA, BELLA CIAO. Il saluto di Stefania Pezzopane

di Matilde Albani | 02 Maggio 2021 @ 12:27 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Nel Parco della Memoria a Piazzale Paoli il saluto colorato di rosso ad Antonietta Centofanti, donna simbolo della memoria del sisma del 2009,  trovata morta due giorni fa nella sua casa.

Nel luogo  per il quale si era battuta con tutte le forze e che finalmente aveva visto realizzato, gli amici  di sempre e non solo hanno voluto ricordarla. Le interviste.

“ANTONIETTA, BELLA CIAO. Voglio ricordarti così, con gli occhi felici. E pensare che lì dove sei, Antonietta, non ci sia odio, freddo, paura, meschinità e cattiveria. Voglio pensare che sei andata via senza accorgertene e senza dolore. Perché di dolore ne avevi avuto troppo. Ti abbiamo ricordata, stamattina. Ricordata, salutata, abbracciata. Eravamo tante e tanti nella Piazza della Memoria, che tu hai tanto voluto e costruito. Eravamo e siamo emozionati, commossi, piangevamo, ci scambiavamo un fiore, un ricordo, una parola, una nota musicale e la canzone del Partigiano. La mascherina nascondeva e copriva lacrime e i segni sul viso del dolore. Non sarà più come prima, ora che sei andata via, ma ce la metteremo tutta ad onorare il tuo amore per la vita, il tuo ricordo, la tua memoria. Ciao Antonietta, bella ciao.”

Così Stefania Pezzopane saluta Antonietta Centofanti nel giorno del ricordo a Piazzale Pasquale Paoli.

 


Print Friendly and PDF

TAGS